Controlli anti covid: rientra dall’estero e viola la quarantena. Scatta la multa

GROSSETO – Continua senza sosta l’attività di controllo del territorio maremmano svolta dalla Guardia di Finanza, finalizzata a verificare il rispetto delle disposizioni anti-contagio: le Fiamme Gialle hanno accertato la trasgressione degli obblighi di isolamento da parte di un soggetto rientrato nel territorio nazionale dall’estero.

Il trasgressore, proveniente dalla Macedonia assieme ad altri due connazionali, aveva fatto il suo ingresso in Italia lo scorso 12 gennaio e, secondo quanto affermato nell’autodichiarazione presentata alle forze dell’ordine al valico di Gorizia, avrebbe dovuto trascorrere il periodo di osservazione sanitaria e isolamento fiduciario presso un’abitazione in Costa d’Argento, al fine di accertare l’eventuale insorgenza di sintomi del virus.

Tuttavia, dal riscontro compiuto l’altro ieri, i finanzieri della Tenenza di Orbetello hanno verificato che lo stesso aveva abbandonato la predetta abitazione senza preavviso e senza peraltro informare i suoi due coinquilini circa i motivi e la destinazione del suo spostamento.

E’ scattata quindi immediatamente un’articolata attività informativa e di ricerca sul territorio del soggetto da parte di tutte le pattuglie della Guardia di Finanza di Grosseto coordinate dalla Sala Operativa del Comando Provinciale; i militari sono tempestivamente riusciti a rintracciarlo mentre si trovava proprio nel capoluogo, elevandogli quindi il verbale amministrativo, provvedendo a rimetterlo in isolamento e ammonendolo circa le conseguenze, in termini sanzionatori, di eventuali reiterazioni di violazioni delle disposizioni.

Le attività svolte si inquadrano tra i servizi, coordinati dal Comando Provinciale di Grosseto, di garanzia della sicurezza pubblica a tutela della cittadinanza, al fine di contrastare i comportamenti irresponsabili che, nel contesto emergenziale odierno, mettono in pericolo la salute di tutti e rallentano il debellamento della pandemia.

Commenti