Il vescovo dimesso dall’ospedale: «Pregate per me come io faccio per voi»

GROSSETO – Nel tardo pomeriggio di ieri (lunedì) il vescovo Rodolfo Cetoloni ha lasciato l’ospedale Misericordia, dove era ricoverato da martedì scorso. Il ricovero era stato dettato dalla necessità di sottoporsi ad un intervento di angioplastica coronarica e all’impianto di due stent.

Il vescovo sta bene, si sta riprendendo in fretta dall’intervento in anestesia locale, e trascorrerà alcuni giorni di convalescenza in Episcopio. Per il momento non parteciperà ad iniziative pubbliche né presiederà celebrazioni, al solo scopo di recuperare pienamente le forze e riprendere il suo ministero episcopale tra noi.

“Ringrazio tutto il personale sanitario per la professionalità e la cura espressa verso di me – dice il vescovo – Ringrazio anche delle preghiere che hanno accompagnato questa mia esperienza. E’ stato infatti il primo ricovero ospedaliero nella mia vita. Ringrazio anche i cappellani del Misericordia, per avermi fatto sentire, con la loro presenza fisica, la vicinanza di tutta la mia Chiesa. Tutto insegna, soprattutto il dolore, che desidero condividere con chi vive malattie gravi. Grazie della benevolenza di tutti. Pregate per me come io faccio per voi. Insieme, per il bene della Chiesa e della nostra terra di Maremma. Vi benedico”.

Commenti