Dal jazz al tango: torna Music & wine. Ecco il programma del festival

GROSSETO – Torna da domenica 24 gennaio e in modalità streaming (viste le attuali limitazioni in ottemperanza ai DPCM Anti-Covid), la trentunesima edizione del Festival “Music & Wine”, la kermesse dedicata al connubio tra la grande musica e i grandi vini del territorio.

La rassegna musicale, organizzata dall’assessorato alla Cultura del Comune di Grosseto e dall’associazione Amici del Quartetto sotto la direzione artistica del maestro Giovanni Lanzini e in collaborazione con Fondazione Grosseto Cultura, si svolgerà come consuetudine a partire dal mese di gennaio fino al mese di agosto, suddividendosi in una prima stagione invernale con quattro spettacoli domenicali al Museo di Storia naturale della Maremma e altrettanti estivi nei mesi fra giugno e agosto nelle più importanti location del Comune e delle frazioni. La novità di quest’anno, almeno per quanto riguarda la parte invernale del festival, è che i primi quattro concerti saranno registrati presso la graziosa sala del museo, ma poi trasmessi in streaming sulla pagina Facebook del festival, in attesa che riaprano al pubblico musei, teatri e sale da concerto.

Anche quest’anno “Music & Wine” ha ottenuto il patrocinio di Regione Toscana, Provincia e Comune di Grosseto.

“Anche per questa edizione – commentano il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e il vicesindaco e assessore alla Cultura, Luca Agresti – gli spettacoli musicali selezionati dal maestro Giovanni Lanzini, direttore artistico del festival, sono tutti di altissimo livello e spazieranno davvero in ogni direzione stilistica, dalla musica classica al jazz e dal tango fino al flamenco. Un programma variegato in grado di attrarre un pubblico davvero eterogeneo”.

“Come da tradizione – spiega il maestro Lanzini – ogni evento del festival sarà preceduto da degustazioni dei migliori vini locali, con il coinvolgimento dei produttori e con la collaborazione con i sommelier di “Rosae Maris” e della Ses (Scuola europea sommelier), per ribadire ancora una volta il connubio di eccellenze fra i grandi interpreti musicali del panorama internazionale e i grandi vini della Maremma. Per quanto riguarda i concerti invernali le degustazioni saranno sostituite da interessanti presentazioni enologiche a cura di Elisabetta Ceccariglia di “Rosae Maris”. Per quanto invece riguarda i prossimi concerti estivi, lo sperato ritorno alla normalità farà sì che possano tornare attive anche le tanto apprezzate degustazioni”.

Per tutte le informazioni e per chi avesse bisogno di aiuto per i collegamenti streaming è possibile contattare il numero 3339905662 (anche Whatsapp) degli Amici del Quartetto, oppure il numero del Comune 0564488796.

Arrivando alla musica, il trentunesimo Festival degli Amici del Quartetto si aprirà con la diretta streaming di domenica 24 gennaio alle ore 18,30 con il bellissimo spettacolo “Russian Music & Astor Piazzolla” con il noto Duo Gardel, formato dal fisarmonicista Gianluca Campi e dal pianista Claudio Cozzani, che proporrà un programma pieno di fascino e virtuosismo eseguendo i brani più famosi e conosciuti di Kaciaturian (quale la Danza delle Spade), Prokofiev e Rachmaninoff per poi concludere coi tanghi di più famosi e coinvolgenti del grande Astor Piazzolla.

L’atmosfera del concerto successivo, quello di domenica 31 gennaio (trasmesso in streaming sempre alle 18,30), sarà totalmente diversa. Il Trio Kubrick, formato da Salvatore Lombardo al violino, Lorenzo Ceriani al violoncello e Giacomo Serra al pianoforte (tutte prime parti del prestigioso Teatro San Carlo di Napoli), proporrà un bellissimo omaggio a Ludwig van Beethoven nel 250esimo anniversario della nascita del grande genio viennese, con l’esecuzione del meraviglioso Trio in Si bemolle op. 96 “L’Arciduca” preceduto dal Trio in sol maggiore “Tzigano” di Franz Joseph Haydn.

Il clima musicale tornerà poi più leggero e scanzonato con il concerto di domenica 7 febbraio (streaming alle 18,30) che vedrà protagonista l’Armoniensemble Piano Trio formato dai maestri Palma di Gaetano al flauto, Giordano Muolo al clarinetto e Danilo Panico al pianoforte che proporranno un interessante omaggio alla musica ispirata alla danza, eseguendo brani di Gottschalk, Brahms, Pitombeira, Nichifor, Kaciaturian.

Il gran finale sarà rappresentato dal concerto di domenica 14 febbraio (18,30) con il programma “Di Amore e di Affetti”, un chiaro omaggio alla festa di San Valentino che cade proprio in quel giorno, e che vedrà protagonista il duo formato dalla violinista umbra Katia Ghigi accompagnata al pianoforte dal maestro Michele Rossetti. Di grande spessore anche il programma proposto, che prevede brani di Bach, Mozart, Brahms e Bartok.

Programma dettagliato del Festival (diretta streaming sulla pagina Facebook Music & Wine)

Domenica 24 gennaio ore 18,30

Russian Music & Astor Piazzolla

Duo Gardel: Gianluca Campi (fisarmonica) – Claudio Cozzani (pianoforte)
musiche di Kaciaturian, Prokofiev, Rachmaninoff, Piazzolla.

Domenica 31 gennaio ore 18,30

Omaggio a Ludwig van Beethoven (nel 250° anniversario della nascita)

Trio Kubrick: Salvatore Lombardo (violino) Lorenzo Ceriani (violoncello) Giacomo Serra (pianoforte)

musiche di F.J. Haydn, L.van Beethoven.

Domenica 7 febbraio ore 18,30

Di Danza in Danza

Armoniensamble Piano Trio
Palma Di Gaetano (flauto) Giordano Muolo (clarinetto) Danilo Panico (pianoforte)
musiche di Gottschalk, Brahms, Pitombeira, Nichifor, Kaciaturian.

Domenica 14 febbraio ore 18,30

D’ Amore e di Affetti

Katia Ghigi (violino) Michele Rossetti (pianoforte)

musiche di Bach, Mozart, Brahms, Bartok.

Commenti