Vaccino anti-Covid, Pfizer taglia le dosi. Spadi: «Doccia fredda, ma la Toscana è pronta a ripartire»

GROSSETO – “La campagna vaccinale non si bloccherà, la Toscana va avanti e sarà pronta ad accelerare il passo”. Con queste parole, Donatella Spadi, consigliere regionale Pd e membro della commissione Sanità, commenta l’andamento della vaccinazione in Toscana dopo la recente decisione di Pfizer di diminuire la produzione delle dosi anti Covid-19.

“La decisione da parte della casa farmaceutica Pfizer/Biontech è stata una doccia fredda – afferma Donatella Spadi, – ma non dobbiamo desistere, la Toscana andrà avanti con la sua campagna vaccinale. Dovremo portare pazienza ancora qualche settimana: la casa farmaceutica americana ha deciso di rallentare la produzione, solo per apportare delle migliorie alle sue industrie, in maniera tale da poter implementare la produzione, passando così da 1,3 a 2miliardi di vaccini. La Regione ha deciso per il momento di bloccare l’agenda delle vaccinazioni, annullando le prenotazioni previste per il 18, 19, 20 e 21 gennaio, per coloro che dovranno sottoporsi alla prima dose. Verrà garantita l’effettuazione della seconda dose per tutti coloro che sono alla scadenza dei 21 giorni dalla prima vaccinazione”.

“Questo cambiamento – continua il consigliere regionale – ci impone una frenata, ma la Toscana sarà pronta a ripartire a passo serrato una volta riottenuta la disponibilità dei vaccini. La campagna, nonostante tutto, sta continuando: da questa mattina abbiamo iniziato a somministrare le prime 5.300 dosi di Moderna. Sono oltre 70mila le persone vaccinate, di cui 3.062 nella mia provincia: Grosseto. Ognuno di noi sta svolgendo un ottimo lavoro, dimostrando inoltre grande senso di responsabilità verso l’intera popolazione. La Toscana sta lavorando duramente per poter permettere a tutti di effettuare il vaccino, tramite la piattaforma della Toscana abbiamo permesso a tutti di potersi prenotare in maniera rapida e molto semplice”.

Qui trovate invece l’aggiornamento in tempo reale in Italia e in tutte le regioni della campagna vaccinale: LINK

Commenti