Di Giacinto al sindaco: «Il piazzale-parcheggio accanto alla Cri è della Asl o del Comune?»

Più informazioni su

FOLLONICA – “Proprio accanto al comitato locale della Croce Rossa Italiana, lato via 2 giugno, c’è un piazzale utilizzato da sempre come parcheggio utile per raggiungere l’ufficio postale di via della Pace, il vicinissimo Distretto socio-sanitario, la sede della Cri e le stesse palazzine della via o di quelle limitrofe”, scrive, in una nota, il consigliere di opposizione Massimo Di Giacinto.

“Il piazzale è in gran parte sterrato – prosegue – e da anni crea non pochi disagi d’inverno, quando diventa un vero e proprio pantano, e d’estate, per il polverone che inevitabilmente vi si alza. Poi la palizzata, che separa il suddetto spazio da una piccola area a verde pubblico (lato via della Pace), è praticamente distrutta e necessita di un modesto intervento per il suo ripristino.

Una decina d’anni fa abbondanti, e più volte, alcuni cittadini della zona avevano interessato l’amministrazione comunale dell’epoca per trovare una soluzione definitiva senza, evidentemente, conseguirla, visto che la situazione è sempre la stessa, se non peggiorata.

Ci fu, in proposito, uno scambio di corrispondenza con l’allora vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici che riconosceva il disagio creato precisando, al tempo stesso, che l’area del parcheggio non è del comune ma della Asl e che aveva, ed avrebbe fatto di tutto, perché l’azienda sanitaria locale intervenisse a sistemare l’area visto che sino a quel punto aveva fatto, come si dice, “orecchi da mercante”.

Per tutto questo ho presentato una interpellanza al sindaco per sapere se è vero o non è vero che lo spazio adiacente alla sede della Cri, utilizzato come parcheggio, non è del comune ma della Asl e, nel caso, se ritiene opportuno intervenire tempestivamente, e con decisione, nei confronti dei responsabili dell’azienda sanitaria per risolvere definitivamente la questione”, conclude.

Più informazioni su

Commenti