Quantcast

Corri nella Riserva, Sbr3 e Atletica Costa d’Argento in evidenza nell’ultima giornata di test

MONTE ARGENTARIO – Si è chiusa con l’ultima serie di test individuali a cronometro l’edizione 2020 della Corri nella Riserva sullo storico percorso di 10 chilometri nella Riserva della Feniglia che dal 2005 è teatro della corsa campestre Uisp, una delle prove più importanti del circuito Corri nella Maremma, che ha visto negli anni passati diverse partecipazione di atleti internazionali. Vista la situazione, l’Atletica Costa d’Argento ha deciso di mantenere la corsa con dei test di allenamento a cronometro individuale, con un cronometrista che seguisse il regolare svolgimento della prova.

La società ha prorogato fino a metà gennaio la scadenza delle prove. Nell’ ultima giornata utile è stata protagonista della prova la Sbr3 di Grosseto che è scesa in “pista” assieme agli atleti dell’Atletica Costa d’Argento. Grande prova di Christian Fois che consolida il secondo posto migliorando di quasi un minuto il tempo di novembre (35’53”), terzo il sorprendente Davide Catalano, 15 anni, capace di un 36’47” che lo porta ad essere il più giovane atleta della manifestazione. Si migliora si oltre un minuto Alessandro Galatolo (39’07” autore di due prove in quattro giorni) seguito dal padre Daniele (39’30”). Un’altra coppia di famiglia quella dei Golini (Alessandro 40’51”, Alberto 41’50”); Giuseppe Musumeci corre in 44’50”.

I vincitori assoluti dell’edizione 2020 sono Jacopo Boscarini (Atletica Costa d’Argento), tornato in gara dopo cinque anni dalla vittoria 2015 , e Katerina Stankiewicz (Team Marathon Bike) che centra il terzo trionfo in Feniglia eguagliando il record dell’ ungherese Judith Varga. Altri due primati femminili sono quelli del record del percorso over 60 di Angela Mazzoli seconda classificata, e quello del primo podio in quattro: Silvana Benedetti e Angelica Monestriroli si dividono infatti il terzo gradino del podio, con lo stesso tempo (50’08”).

Commenti