Il vescovo visita il porto: l’impegno del comitato welfare gente di mare per la solidarietà

PIOMBINO – Alla stazione marittima del porto di Piombino, monsignor Ciattini, vescovo di Massa Marittima e Piombino, ha portato il suo saluto al comitato territoriale welfare gente di mare e ai rappresentanti degli equipaggi delle unità in sosta al porto di Piombino.

Una breve ma sentita cerimonia liturgica ad inaugurare un nuovo e migliore anno all’insegna dell’umanizzazione del servizio svolto e della fratellanza si è svolta davanti alla sede locale dell’Associazione stella Maris, alla presenza di tutta la comunità portuale. Al termine hanno portato il loro ringraziamento e saluto il comandante del porto Valerio Chessari, il presidente dell’autorità di sistema portuale Stefano Corsini, il responsabile dell’ufficio territoriale portuale della stessa autorità Claudio capuano e l’assessore all’ambiente, politiche sociali e pari opportunità del Comune di Piombino Carla Bezzini.

Il comitato territoriale del welfare gente di mare, che raggruppa i rappresentanti del cluster marittimo e portuale, si prefigge lo scopo di portare accoglienza e solidarietà agli equipaggi, in special modo in questo periodo durante il quale molti lavoratori marittimi sono obbligati a restare molto più a lungo lontano da casa e dalle loro famiglie.

Il porto di Piombino ha dimostrato di avere un cuore e un’anima viva durante gli ultimi mesi, in cui si è stati capaci di affrontare delle vere e proprie emergenze e superarle grazie all’elevato spirito di servizio e di comunità che tutti gli operatori del mare, coesi e compartecipi nell’impegno, hanno dimostrato possedere e senza il quale certi importanti risultati non sarebbero stati ottenibili.

Commenti