Coronavirus, tradizione e Innovazione lancia l’appello: «Aiutare le famiglie che hanno fame e freddo»

CASTEL DEL PIANO – “Aiutiamo chi ha bisogno, aiutiamo chi ha freddo e fame, soprattutto in queste settimane”. Lo dichiara Samuele Pii a nome del gruppo di minoranza “Tradizione e Innovazione” in Consiglio comunale a Castel del Piano.

“Attraversare questo inverno – continua Pii – è più difficile per molte persone e famiglie che vivono sull’Amiata e non solo nel nostro Comune; gli effetti sociali della pandemia sono presenti e si accentuano con le temperature rigide che obbligano ad affrontare le spese per il riscaldamento in un periodo in cui le opportunità di lavoro sono ridotte, come per i lavoratori in agricoltura, oppure sono azzerate a causa delle restrizioni anticovid”.

“A nostro avviso è necessario attivare delle iniziative di solidarietà che siano permanenti  e diffuse – aggiunge – che vadano oltre le meritevoli azioni di volontariato e di buon vicinato già in atto come la distribuzione di pacchi alimentari. Pensiamo, per esempio, a riorganizzare un sistema di raccolta e distribuzione di vestiti usati che coinvolga anche più Comuni”.

“Pensiamo, inoltre – conclude Pii – che sia sempre attuale la proposta di aprire un conto corrente di solidarietà, a livello comunale, per far confluire eventuali donazioni private e risorse pubbliche unicamente per sostenere le spese necessarie in quelle famiglie dove può essere un lusso pagare una bolletta del riscaldamento o una connessione internet per far studiare i figli o comunicare con gli altri. Siamo pronti a condividere e a realizzare queste ed altre proposte insieme all’amministrazione, alla parrocchia e alle persone di buona volontà perché crediamo che la politica debba saper rispondere ai bisogni primari e migliorare le condizioni di vita di una comunità”.

Commenti