Assembramenti davanti ai bar, controlli anche in borghese. E la multa arriva “differita”

Più informazioni su

GROSSETO – Controlli a tappetto, tra bar e ristoranti. Anche in borghese. Al grido #ioapro alcuni ristoratori avevano minacciato di aprire comunque, nonostante i divieti. I controlli dei carabinieri hanno però evidenziato, proprio da parte dei ristoratori, il rispetto alle regole. Nessuno seduto ai tavoli stasera e cucine aperte solo per l’asporto.

Diversa la situazione per alcuni bar dove sono stati trovati avventori seduti ai tavolini di alcuni locali, anche in numero consistente.

Al momento i controlli sono stati perlopiù di tipo informativo, con le forze dell’ordine impegnate ad avvertire che quel comportamento non è consentito. Ma sono già stati predisposti servizi dedicati: gli agenti in borghese gireranno per la provincia scattando foto nei locali e avvalendosi anche delle telecamere del sistema di videosorveglianza comunale e dopo qualche giorno i titolari verranno chiamati in caserma a rendere conto di quanto fotografato e ripreso. Quindi fortemente sconsigliato organizzare apericena o djset, o semplicemente infischiarsene delle regole, magari pensando di averla fatta franca visto che non sono passati a controllare, perché la convocazione e la multa potrebbe arrivare anche dopo qualche giorno grazie alle foto scattate dai carabinieri in borghese.

Più informazioni su

Commenti