Potere al popolo contro Vivarelli Colonna: «Il suo è un ambientalismo di facciata»

GROSSETO – «In vista della prossima Conferenza dei Servizi del 16 febbraio, riguardo lo stoccaggio dei gessi rossi Venator nel lago dell’Incrociata a Pietratonda, il sindaco di Grosseto, nonché presidente della Provincia Antonfrancesco Vivarelli Colonna, ha finalmente tolto ogni mistero sul suo silenzio riguardo il progetto. Questa settimana il sindaco avrebbe visitato la sede dell’azienda Venator a Scarlino, con tanto di passeggiata sul sito di stoccaggio dei gessi rossi a Montioni, additando al colosso del biossido di titanio l’aggettivo di “eccellenza” del nostro territorio», scrive, in una nota, Potere al popolo.

«È chiaro a questo punto il perché – prosegue Potere al popolo -, nonostante le sollecitazioni pubbliche ricevute nelle scorse settimane da Potere al Popolo Grosseto, non abbia mai proferito giudizio: la visita alla Venator è per noi uno schiaffo al Comitato popolare del No ai gessi rossi, che dimostra anche un’evidente posizione nei confronti della salute collettiva dei cittadini e dell’ambiente maremmano.

Come Potere al Popolo riteniamo inaccettabile che il presidente della Provincia non abbia mai nemmeno voluto sentire la controparte popolare, sostenuta da figure professionali e documentazioni che attestano la pericolosità di quei rifiuti speciali quando stoccati in terreni vulnerabili.

Purtroppo il territorio maremmano è già da tempo compromesso a causa della Venator, e Vivarelli Colonna ancora una volta dimostra quanto il suo sia un ambientalismo di facciata, funzionante nei social ma non nella realtà”, conclude la nota.

Commenti