Servizio civile all’Avis: ecco come fare domanda

GROSSETO – Sono 53 i posti disponibili nel progetto di servizio civile universale “Giovani per il dono e la salute – Toscana” di Avis Regionale Toscana che permetterà ad altrettanti giovani di svolgere un anno di servizio in 52 sedi Avis della Toscana. Il bando è aperto fino alle 14 dell’8 febbraio e la candidatura può arrivare esclusivamente online. La durata dell’esperienza è di 12 mesi, con orario settimanale di 25 ore flessibili da articolare su 5 giorni di servizio a settimana, compresi tra il lunedì e la domenica secondo le esigenze della sede di assegnazione. Per i volontari in servizio sarà corrisposto dal Ministero un assegno mensile di 439,5 euro.

“Un’opportunità preziosa di crescita -commenta il presidente di Avis Regionale Toscana Adelmo Agnolucci– per i giovani che abbiano voglia di aggiungere al proprio percorso umano e formativo un tassello in più. Il servizio civile in Avis -aggiunge- è un’esperienza importante per chi la svolge, per imparare rendendosi utile alla comunità, promuovendo i valori fondamentali della donazione del sangue”.

Il Progetto “Giovani per il dono e la salute – Toscana” è stato presentato all’interno del Programma “Giovani in rete, promotori del dono per la salute di tutti” in collaborazione con Avis Nazionale. Grazie a questo progetto i giovani saranno impegnati nelle sedi Avis in attività di promozione e sensibilizzazione della cittadinanza toscana alla donazione periodica, associata e consapevole di sangue e plasma, e contribuiranno al raggiungimento degli obiettivi di autosufficienza.

In particolare i giovani saranno coinvolti nella gestione quotidiana delle attività delle sedi e in quelle di sensibilizzazione nelle scuole. Le sedi dove saranno impiegati sono quelle di Avis Regionale Toscana (nel comune di Firenze), Arezzo, Bucine, Castiglion Fiorentino, Foiano della Chiana, Bagno a Ripoli, Borgo San Lorenzo, Campi Bisenzio, Castelfiorentino, Empoli, Figline Valdarno, Firenze, Malmantile, Montespertoli, Rignano sull’Arno, Scandicci, Scarperia e San Piero a Sieve, Zonale Area Fiorentina, Mugello e Val di Sieve, Follonica, Grosseto (comunale e provinciale), Massa Marittima, Cecina, Livorno, Piombino, Rosignano Marittimo, intercomunale Collesalvetti, Pietrasanta, Viareggio, Carrara, Massa, Cascina, Fornacette, Montopoli Valdarno, Pisa, Ponsacco, Pontedera, Santa Maria a Monte, Santo Pietro Belvedere, Prato, Buggiano, Monsummano Terme, Montecatini Terme, Pescia, Quarrata, Uzzano, Pistoia (provinciale e comunale), Chianciano, Poggibonsi, Siena, Taverne e Arbia.

I giovani interessati alla candidatura dovranno munirsi preliminarmente di SPID, Sistema Pubblico di Identità Digitale, con livello di sicurezza 2 (se cittadini italiani residenti in Italia o all’estero oppure cittadini stranieri regolarmente soggiornanti in Italia).

Sul sito di Avis Toscana (www.avistoscana.it) tutte le informazioni per candidarsi.

Commenti