Fitwalking urbano: a spasso alla scoperta della città. E gli itinerari li realizzano i ragazzi del Fossombroni

GROSSETO – Il Sias Fossombroni di Grosseto è una scuola che dal territorio molto riceve in termini di studenti e collaborazioni. Il professor Amedeo Gabrielli, responsabile dell’indirizzo sportivo, e la professoressa Gabriella Corzani, ideatrice e coordinatrice, hanno pensato un progetto in cui protagonista è la città.

Il progetto viene realizzato con la compartecipazione della presidenza dello Csen Grosseto Alessio Pernazza. Le classi terze dovranno definire in ambito cittadino degli itinerari omogenei che ne favoriscano una fruizione più consapevole. Delineeranno percorsi che partiranno ed arriveranno, solo per ragioni didattiche, davanti alla sede dell’ istituto. Ne misureranno lunghezza e tempi di percorrenza, parziali e totali. Redigeranno mappe. Evidenzieranno i monumenti , gli edifici civili e religiosi di pregio. La notevole impiantistica sportiva. Ne tratteggeranno la storia. Li riassumeranno con dei video visibili sul sito della scuola. Ognuno potrà percorrere i tracciati suggeriti liberamente, da solo o in compagnia, anche frazionandoli.

L’attività proposta segue i principi del fitwalking urbano. Disciplina a basso impatto ambientale, fisico ed economico. Salutare e raccomandata per ogni età. L’intento è di proporre ai grossetani le gemme della loro città. Note e meno note. Di stimolarli al più naturale e semplice degli esercizi motori: camminare. Senza allontanarsi da casa . Di farne, in assenza di quelli esterni, dei turisti a domicilio.

La dirigente Francesca Dini, nel sostenere l’iniziativa didattica, ha precisato che è suo intendimento, una volta conclusa, metterla a disposizione della cittadinanza.

Commenti