Da oggi in servizio la nuova ambulanza della Croce rossa. E partirà da Filare

Più informazioni su

GAVORRANO – Oggi è entrata in servizio la nuova ambulanza della Cri di Gavorrano, dopo aver ricevuto il nulla osta da parte della Asl. «È impiegata sulla postazione di emergenza territoriale (PET) 118, collaborazione tra Cri e centrale operativa 118 Siena-Grosseto iniziata lo scorso novembre – affermano dalla Croce rossa -. Ma in un certo qual modo, oggi, anche questo servizio si rinnova, infatti, su richiesta della Cri di Gavorrano, la Asl ha accettato lo spostamento della postazione da Scarlino Scalo alla sede della Cri locale che al momento si trova a Filare».

Simone Longobucco direttore tecnico Cri afferma: «Questo è un importante traguardo non solo per il nostro Comitato, ma per l’intera popolazione Gavorranese, infatti da oggi sarà presente tutti i giorni nelle ore pomeridiane dalle ore 14 alle ore 20 una ambulanza 118 che staziona a Filare e pertanto puó intervenire in pochi minuti sulle telefonate provenienti dal territorio del comune di Gavorrano. Ovviamente l’ambulanza è a disposizione della Centrale operativa 118 che la invia anche sugli interventi provenienti dai comuni limitrofi».

«La nostra ambulanza, composta da un equipaggio di soli soccorritori, garantirà un intervento tempestivo, manovre di primo soccorso, compresa la defibrillazione precoce, somministrazione di ossigeno e trasporto presso gli ospedali di riferimento, inoltre collaborerà con il personale medico-infermieristico che sarà attivato in caso di necessità per interventi più complessi che giungerà tramite ambulanza o automedica dalla postazione di Follonica».

«Rinnovo l’invito fatto nella giornata dell’inaugurazione dell’ambulanza stessa – prosegue Lomgobucco -: per rendere il servizio ancora più performante, l’ambulanza andrebbe equipaggiata di un monitor-defibrillatore che ha la possibilità di registrare un elettrocardiogramma e teletrasmetterlo in tempo reale alla centrale 118 per essere visionato dal medico di centrale che in base a questo puó capire se il paziente necessita di supporto sanitario e quindi attivare il mezzo con sanitario a bordo da Follonica ed eventualmente mandare lo stesso elettrocardiogramma al cardiologo di Grosseto in modo da attivare la sala di emodinamica in caso di infarto oppure se il paziente puó essere accompagnato in ospedale dai soccorritori in quanto il tracciato elettrocardiografico non mostra alterazioni importanti. Questo strumento ha un costo che si aggira sui 15 mila euro, pertanto sostenere economicamente le attività della cri di Gavorrano vuol dire aumentare la dotazione sanitaria dell’ambulanza a favore della popolazione che necessita di questo servizio».

Il presidente, Luigi Zullo, prosegue: «È per me un grande traguardo, anzi due: la nuova ambulanza e la Pet 118 sul nostro territorio e di questo ringrazio tutti i dipendenti e i volontari che ogni giorno si sforzano per far sì che tutte le attività della cri, questa compresa, possano svolgersi a favore della popolazione, ringrazio l’amministrazione comunale di Gavorrano con cui collaboriamo attivamente ed è sempre molto attenta alle nostre attività, ringrazio la popolazione che ci supporta e che ci supporterà, ricordo che è aperto il tesseramento 2021, diventare soci: “fare la tessera” al costo di 20 euro permette anche di dare quel contributo che serve per sostenere i costi che abbiamo per mantenere e migliorare i servizi».

Più informazioni su

Commenti