Ufficio postale chiuso, Marrini: «Inammissibile. E l’amministrazione è immobile»

FOLLONICA – “Oltre due mesi fa il sindaco Andrea Benini, attraverso un comunicato, espresse, con toni trionfalistici, il suo ottimismo su una riapertura a breve dell’ufficio postale di via Cimarosa. Lo stesso primo cittadino follonichese spiegò di aver parlato con la responsabile di area di Poste Italiane, che gli garantì, secondo quanto riportato nella stessa nota, che ci sarebbero stati importanti sviluppi entro una settimana. Bene, siamo all’inizio di gennaio e l’ufficio è ancora chiuso, con notevoli disagi per gli abitanti della città del Golfo”.

A scriverlo, in una nota, Sandro Marrini, capogruppo di Forza Italia nel Consiglio comunale di Follonica.

“E’ inammissibile che nella seconda città della provincia di Grosseto per numero di abitanti si debbano riscontrare simili disservizi – sottolinea Marrini -, soprattutto in questo periodo di emergenza sanitaria. L’ufficio postale di via Cimarosa è chiuso da marzo, subito dopo il primo lock-down, e non ha più riaperto, sebbene sia situato in un quartiere densamente popolato e sia un punto di riferimento in particolar modo per gli anziani, specialmente nei giorni in cui devono ritirare la pensione. Inoltre, l’ufficio di via della Pace è aperto solo al mattino, con la conseguenza che le Poste centrali sono prese d’assalto e di fronte alla struttura si creano file. Una situazione inconcepibile ai tempi del Covid, in cui si raccomanda di non creare assembramenti. Al di là dei pericoli causati dall’epidemia, è comunque inaccettabile che persone anziane debbano stazionare per ore al freddo in attesa di usufruire dei servizi forniti dagli unici due uffici rimasti aperti: davvero un’inezia se si pensa che Follonica conta circa 23mila abitanti”.

“Nei giorni scorsi, la coalizione di centrosinistra che sostiene Benini ha annunciato per sabato prossimo un sit-in per protestare nei confronti di Poste Italiane. E’ paradossale che proprio i partiti che appoggiano il primo cittadino manifestino contro una situazione che ha visto spettatore passivo lo stesso sindaco – termina il consigliere comunale di Forza Italia -. I follonichesi aspettano ormai da mesi risposte a quel comunicato in cui Benini sosteneva di essere vicino alla risoluzione della problematica. Di tempo ne è passato, intanto l’emergenza sanitaria si è aggravata, ma l’amministrazione comunale non ha più preso posizione per risolvere questa criticità. Come Forza Italia siamo a disposizione dei cittadini per combattere insieme a loro questa battaglia di civiltà affinché, soprattutto le persone più fragili, possano avere garantiti questi servizi basilari”.

Commenti