Atlante Grosseto pronto a ospitare l’inseguitrice Sant’Agata, Izzo: «Unire testa, cuore e tecnica»

GROSSETO – Tredicesimo turno di campionato e secondo impegno in tre giorni per l’Atlante Grosseto, che ospiterà l’inseguitrice Sant’Agata. Biancorossi reduci dalla prima vittoria sul campo in trasferta, il roboante 9-1 contro il Lavagna, e moralmente obbligati a fare risultato contro una rivale non trascendentale sulla carta, che ha in classifica nove punti in otto gare giocate, uno in meno dei grossetani che però hanno disputato una partita in più.

Atlante Grosseto

“Ci troveremo davanti una squadra preparata – ha detto il tecnico Alessandro Izzo – dall’età media simile alla nostra e di buon livello. Se vogliamo vincere la partita servirà unire testa, cuore e qualità tecnico tattiche, restare tranquilli e giocare solo a futsal e loro lo sanno fare, non pensando ad altro. Abbiamo sbagliato in modo grossolano la partita casalinga contro l’Olimpia Regium e credo ci sia servita da lezione. Questo campionato è di difficile interpretazione e qualche giocatore deve tapparsi le orecchie e pensare solo ad essere decisivo; eventuali colpe le prenderà tutte il sottoscritto. Mercoledì abbiamo vinto largamente giocando come noi sappiamo solo nella ripresa, dato che nel primo tempo i ragazzi erano molto nervosi. Prendiamo di buono questi tre punti e cerchiamo di conquistarne altri tre”.

Questi i convocati: Ledda, Pasquini, Tamberi, Gianneschi, Baluardi, Spinelli, Tezza, Senesi, Falaschi, Mateo, Varela e Cipollini. Queste le designazioni arbitrali: Frau e Navarra di Carbonia, cronometrista Mella di Roma 1. Il fischio d’inizio è domani sabato alle 15 alla Bombonera.

Commenti