Aperte le iscrizioni per l’Istituto Zuccarelli: la scuola delle “Città del Tufo” guarda al futuro

SORANO – In questi giorni si sono ufficialmente aperte le iscrizioni all’anno scolastico 2021-2022 all’Istituto Zuccarelli con sede a Sorano che comprende anche i plessi di Pitigliano e Manciano per un totale di cinque indirizzi (le iscrizioni si chiuderanno il 25 gennaio).

Per tutto il mondo scolastico il 2020 è stato un anno difficile e anche il nuovo anno sembra portarsi dietro le vecchie problematiche di quello appena concluso, ma la scuola delle “Città del Tufo” sta comunque guardando al futuro come traspare dalle parole del dirigente scolastico Enzo Sbrolli: “Lo Zuccarelli è riuscito fin da marzo a fronteggiare i problemi derivanti dalla situazione epidemiologica, che hanno visto studenti e docenti costretti ad adottare una didattica a distanza.

Sul sito dell’Istituto sono state create delle aule virtuali che hanno permesso un regolare svolgimento delle lezioni.

Vivere nell’era del digitale è sicuramente un vantaggio, ma seguire le lezioni davanti ad un pc o a uno smartphone, senza poter interagire con i compagni o i docenti può diventare a volte noioso e a volte la comprensione può risultare più difficile. Per questo motivo i docenti hanno cercato di coinvolgere gli studenti da casa con nuove progettualità e cercando di mettere in atto una didattica innovativa, basata sull’utilizzo di mappe, tavolette grafiche, slides in sostituzione della classica lezione frontale.

La scarsa connessione Internet presente nella nostra zona e la carenza di supporti digitali per gli studenti-puntualizza Sbrolli-sono stati gli ostacoli più grandi che l’Istituto ha dovuto affrontare. Abbiamo però provveduto a dotare la Scuola di un numero elevato di pc portatili che sono stati dati in utilizzo agli studenti che ne avevano necessità, attraverso dei sondaggi effettuati presso le famiglie e anche ai docenti che ne erano sprovvisti.

Sono inoltre disponibili dei dispositivi individuali di collegamento ad internet in tutti i plessi della scuola che potranno essere utilizzati anche in futuro dalle famiglie che ne faranno richieste. Sono stati fatti notevoli investimenti che hanno cambiato il volto dei plessi dell’Istituto per stare al passo con i tempi, su tutti voglio ricordare i 16 schermi da 75 pollici touch screen che completeranno la dotazione esistente di lavagne interattive multimediali (LIM) in tutte le classi. Tali nuovi dispositivi rappresentano l’evoluzione delle classiche LIM a videoproiettore ed hanno funzionalità aggiuntive per migliorare la realizzazione delle attività didattiche”.

L’Istituto garantisce la massima sicurezza, per dare alle famiglie tranquillità in un momento così delicato per la salute pubblica. Tutti i plessi dell’ISIS sono dotati di misuratore di temperatura elettronico e sia gli alunni che i docenti ogni mattina entrano solo dopo la misurazione e dopo la disinfezione delle mani, mascherine sempre disponibili per chi ne fosse sprovvisto. Inoltre, la capienza delle aule permette di avere un giusto distanziamento e di poter areare i locali ad ogni cambio d’ora. Anche la ricreazione viene effettuata nei cortili, che con la loro ampiezza permettono la lontananza da una classe all’altra. I trasporti sono a basso rischio in quanto il numero dei pendolari non è elevato e tra l’altro in questi giorni la Tiemme ha provveduto ad inserire nuove corse, laddove si rischiavano assembramenti”.

Il 2021 si è aperto con le nuove iscrizioni, è proprio in questi giorni infatti che gli alunni delle scuole medie dovranno iscriversi e scegliere il percorso per la scuola secondaria di secondo grado: “L’augurio per il nuovo anno è che, grazie alla diffusione del vaccino, l’allarme epidemiologico possa rientrare nel breve periodo e si possa tornare ad una normalità sia nella vita sociale che all’interno della scuola, punto focale per la crescita culturale e personale dei ragazzi, ma anche luogo fondamentale per la socializzazione.

Senza voler interferire in una scelta così delicata ed importante per il futuro dei nostri giovani-conclude Sbrolli-si invitano le famiglie a prendere visione delle scuole del territorio, che presentano comunque una valida e diversificata offerta formativa, dal Liceo Linguistico a Sorano al Liceo Scientifico e Istituto Tecnico Tecnologico chimica, materiali e biotecnologie a Manciano, l’Istituto Tecnico Economico e l’Istituto professionale socio sanitario di Pitigliano”.

Commenti