Dal territorio

Scorie nucleari in Maremma, Amati: «Scelta scellerata a livello ambientale ed economico»

Guendalina Amati

AMIATA – Guendalina Amati, consigliere dell’Unione dei Comuni Amiata grossetana e presidente circolo di Fratelli d’Italia-Amiata, con una mozione appena presentata chiede l’impegno del presidente dell’Unione dei Comuni Amiata grossetana e di tutto il Consiglio nel produrre un atto da inviare al presidente della Regione Toscana, al presidente del Consiglio dei Ministri, al Ministro dell’Ambiente, col quale l’Unione stessa si dichiara contraria alla costruzione del Deposito nazionale dei rifiuti radioattivi a Campagnatico in provincia di Grosseto e a Trequanda in provincia di Siena.

“La scelta di collocare un deposito di rifiuti radioattivi nei nostri territori – spiega Guendalina Amati -, che tra l’altro hanno prettamente una vocazione turistica ed agricola, appare scellerata a livello economico e produttivo e non si concilia in alcun modo con la tutela ambientale del territorio intrapresa”.

“Costruire nuovi siti in territori come quello di Campagnatico, che è vicinissimo all’alveo del fiume Ombrone, o quello di Pienza, che è un sito Unesco e Patrimonio dell’Umanità insieme alla Val d’Orcia, rasenta davvero una assurdità. Invece, essendoci già sul nostro territorio nazionale alcuni siti adibiti allo stoccaggio di questo materiale, risulterebbe più opportuno l’utilizzo degli stessi, casomai adeguandoli alle ultime normative in materia”, conclude l’esponente di Fratelli d’Italia.

leggi anche
Claudio Capecchi
Il caso
Scorie nucleari in Maremma, la Cia: «No allo stoccaggio a Campagnatico, battaglia per tutta la Toscana»
Mauro Ciani
La posizione dell'associazione
Scorie nucleari, Confartigianato: «Scegliere la Maremma per lo stoccaggio è una vera eresia»
extra mancino
L'opinione
#extramancino – Le scorie radioattive e il grottesco riflesso di Pavlov di certi maremmani
Francesco Limatola, Romina Sani e Giacomo Termine
Ambiente
Scorie nucleari a Campagnatico, il no del centrosinistra: «Non passeranno scelte sbagliate imposte con arroganza»
Roberto Berardi
Campagnatico
Scorie nucleari, Berardi: «Ennesimo sgarbo di questo Governo»
Angelo Gentili
Il caso
Scorie nucleari in Maremma, Legambiente: «Incomprensibile inserire il sito di Campagnatico nella lista»
Luca Grisanti
Il caso
Scorie nucleari in Maremma, i sindaci della Lega: «Uniti con Campagnatico in questa battaglia»
Settimio Bianciardi
Il caso
Scorie nucleari in Maremma, la rabbia di Capalbio: «Colpirebbe l’intero territorio»
Sogin grafica deposito nazionale
Deposito nazionale
Deposito scorie nucleari e radioattive: uno dei siti individuati si trova in Maremma
Elismo Pesucci
Ambiente
Scorie nucleari in Maremma, Pesucci: «Idea di incapaci, è pura follia»
michele scola
Ambiente
Scorie nucleari in Maremma, Italia nostra: «Tutti contrari quando non ci sono interessi particolari»
Lega bandiera (2018)
Dal consiglio regionale
Lega: «Contro il deposito di scorie nucleari in Maremma presenteremo una mozione in Consiglio»
bandiera Rifondazione
Ambiente
Scorie nucleari in Maremma, Rifondazione: «Si discuta sui criteri della scelta, no sul luogo di deposito»
Manifestazione antifascista Anpi 8 settembre 2018 Psi Partito socialista
Ambiente
Scorie nucleari a Campagnatico, Psi: «Il sindaco cerchi il sostegno di tutti. Solo uniti si può vincere»
Jessica Ciaffarafà e  Riccardo Ciaffarafà
Santa fiora
Scorie nucleari in Maremma: dall’Amiata il “no” di Forza Italia
Enrico Calossi
Ambiente
Scorie nucleari in Maremma, la sinistra dice “no”: «Servono soluzioni condivise, si coinvolgano i cittadini»
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI