I bambini “addobbano” l’albero del paese con i loro desideri, l’assessore: «Leggerli è stato commuovente»

SCARLINO – Le letterine dei piccoli scarlinesi hanno addobbato l’albero di Natale di piazza Gramsci a Scarlino Scalo grazie all’iniziativa promossa dal Comune e dal club Soroptimist International – club Follonica-Colline Metallifere.

«Leggere i desideri dei bambini è stato commovente – raccontano l’assessore alle Pari opportunità Silva Travison e la presidente del club Eleonora Di Buduo –: i piccoli perlopiù hanno chiesto che la pandemia di Covid-19 finisca presto per tornare alla normalità. Alcuni sperano che il mondo diventi migliore, altri che tutti guariscano e non esistano più le malattie: c’è anche chi ha chiesto di ricevere dei giochi, giustamente, e chi desidera che l’emergenza finisca per andare in bicicletta con gli amici».

La proposta del Soroptimist rientra nel progetto dell’Amministrazione comunale #NataleInsieme che ha visto il coinvolgimento della cittadinanza in varie iniziative programmate per celebrare comunque, nonostante il distanziamento sociale imposto dall’emergenza sanitaria, le festività natalizie.

«La rassegna – spiega il sindaco Francesca Travison – è stata un successo non tanto per i doni, le decorazioni o la luminaria quanto perché ha dimostrato che gli scarlinesi hanno ancora voglia di stare insieme e collaborare con l’Amministrazione comunale in progetti dedicati alla comunità. Il risultato più grande è stato la nascita di un gruppo di volontari che si è adoperato per la riuscita delle iniziative: i cittadini hanno consegnato piante, scelto, ritirato e incartato i doni poi consegnati alla popolazione, c’è chi ha fatto il presepe, chi ha scattato fotografie, chi ha realizzato video, insomma un grande lavoro di squadra. Un ringraziamento va anche a Croce Rossa e Scarlino Soccorso e non per ultimo al club Soroptimist con cui continueremo a collaborare nei prossimi mesi».

Commenti