Quantcast

Al Fossombroni si fa scuola con lo sport: sul web gli studenti incontrano esperti e professionisti

GROSSETO – Il Sias Fossombroni di Grosseto ad indirizzo sportivo, sin da novembre, ha arricchito la propria didattica digitale integrata incontrando personaggi del mondo sportivo ed economico. Gli studenti, con la loro assidua ed interessata presenza, hanno mostrato di gradire l’iniziativa.

Il professore Amedeo Gabrielli, unitamente ai colleghi Gabriella Corzani, Sara Machetti, Alessia Gioè, Mariana Laukova, Silvia Madioni e Stefano Rosini, ha ritenuto di prorogarla sino alla prossime vacanze natalizie.

Si sono succeduti nei collegamenti atleti che hanno onorato la loro disciplina in Italia e nel mondo o che ricoprano incarichi federali. Grazia Ciarlitto, consigliere nazionale della Federazione Italiana Ginnastica, ha proposto la ginnastica ritmica.

I giudici nazionali della Fidal Franca Feducci e Lia Bellucci hanno descritto il loro ruolo, meno appariscente di quelli dei colleghi di altri sport, nelle competizioni di pertinenza. Alessio Pernazza, presidente del locale comitato provinciale Csen , ha illustrato la legge della riforma dello sport, Jacopo Gori, avvocato del foro di Arezzo esperto di sport, la responsabilità giuridica dell’ ASD.

Rocco Caloro, terapista del movimento, ha evidenziato le ricadute di una postura scorretta nell’atleta, ma anche nelle persone comuni.

Gennaro Testa, collaboratore della Juventus e della Figc per le scuole calcio, ha sottolineato l’importanza dello sport e della scuola nella formazione giovanile.

Paolo Montagnani ex giocatore di serie A di pallavolo e conosciuto allenatore ha affrontato l’argomento dell’allenamento e la prestazione sportiva.

Nicola Stagnaro, preparatore atletico del Grosseto ha descritto il suo ruolo in una società professionista.

Lo stesso hanno fatto, per il proprio ambito di attività, professionistico e dilettantistico, Filippo Rognini, Filippo Marra Cutrupi e Filippo Vetrini, rispettivamente: responsabile attività di base del Empoli F C, DG del Grosseto e del Follonica Gavorrano.

Chirone Stefano, giocatore, allenatore e direttore tecnico della Pallamano Grosseto ha spiegato le regole di questa disciplina molto praticata nella scuola.

Bardi Marco, pluricampione di pesca in apnea, ha rivelato i segreti di questo sport poco conosciuto.

Luciano Forti pluripremiato trainer sub che ha illustrato le modalità di svolgimemto di questa disciplina.

Massimo Giuliani, CT, da oltre 25 anni, della nazionale di nuoto di fondo in acque libere,quelli della specialità di cui è stato un pioniere.

Vincenzo Malatino, gloria locale, CT delle nazionali maschili di Beach Handball ha parlato di questo sport giovane, coinvolgente ed in espansione.

Roberto Cammarelle, oro olimpico, categoria super massimi, a Pechino 2008, oggi team manager delle nazionali della Federazione Pugilistica Italiana, ha rivendicato la vitalità e la popolarità di cui gode la noble art.

Particolare l’intervento di Eva Travison, campionessa europea di softball, oggi giocatrice in una squadra di non vedenti. Filippo Maretti per lo windsurf e Pierluigi Bonucci per l’area Informatica legata allo sport.

La dirigente Francesca Dini ha evidenziato come la didattica digitale integrata si sia rivelata un’opportunità. Ha permesso il generoso intervento, da remoto, di personalità di spicco che sarebbe stato difficile avere in loco. L’offerta formativa se ne è avvantaggiata.

Commenti