Quantcast

210mila euro di utili per le Farmacie comunali: «Saranno destinati a progetti sociali e di welfare»

Più informazioni su

FOLLONICA – Ancora numeri importanti quelli dell’utile di esercizio 2019 per le due farmacie comunali follonichesi, che, nonostante la pandemia da Covid e tutta una serie di restrizioni, anche in termini di prestazioni lavorative chiudono questo consuntivo con 210 mila euro netti.

Una contrazione rispetto allo scorso anno di circa 40mila euro anche in parte preventivata, in quanto la maggior parte della distribuzione dei presidi e degli alimenti speciali non è più prerogativa esclusiva della Farmacia Comunale ed inoltre la ripresa a pieno regime di una farmacia privata a Senzuno ha comportato una diminuzione fisiologica dei flussi e quindi degli introiti.

A fronte di tutto ciò l’utile netto delle farmacie comunali anche quest’anno è davvero un grande successo, soprattutto se si pensa che 178.629 euro di questo utile è destinato ad iniziative di utilità sociale.

“Il vero successo – dichiara il vice sindaco Andrea Pecorini con delega alle Farmacie Comunali– è dato dalla possibilità di investire questa importante cifra a progetti sociali e di welfare a favore di tutta la nostra cittadinanza, soprattutto a favore delle fasce più deboli.

Le farmacie comunali di Follonica hanno lavorato in questi mesi affrontando una situazione davvero difficile; adattandosi alle nuove regole imposte dal lockdown, sono diventate ancora una volta un punto di riferimento per la cittadinanza con la distribuzione delle mascherine e la consegna dei farmaci e dei presidi a domicilio.

In tutto questo sono stati erogati regolarmente tutti quei servizi che negli anni hanno fidelizzato una clientela ormai davvero importante in termini numerici: informazione e servizi, dalla misurazione gratuita della pressione al servizio di elettrocardiografia e quello di analisi, dall’holter pressorio al pagamento dei ticket e prenotazione analisi.

Oggi il consiglio comunale ha approvato un atto che porterà indubbi benefici alla città di Follonica, infatti con l’approvazione del bilancio preventivo 2020 viene dato mandato agli uffici comunali di avviare l’iter di acquisizione del fondo della Farmacia comunale 1 di via Litoranea chiedendo all’Agenzia del Demanio una riattualizzazione del prezzo dell’immobile fermo al 2017. Se la proprietà accettasse la nuova proposta di vendita l’Amministrazione diventerebbe proprietaria del fondo ottenendo risparmi che si riverseranno in progetti di utilità sociale per Follonica, oltre ad aumentare il valore dell’Azienda Municipalizzata stessa che ricordo è al 100% partecipata del comune.

Come amministrazione comunale continueremo ad impegnarci per rafforzare il lavoro delle farmacie comunali, poiché investire su di esse significa anche garantire la sua funzione sociale pubblica e la sua sostenibilità economica.

Un ringraziamento sentito e doveroso – conclude Pecorini – lo dobbiamo a tutta la struttura dell’Azienda Farmaceutica municipalizzata di Follonica a partire dal CdA e la sua presidente Chiara Marchetti, dai consiglieri Matteo Buoncristiani e Martino Chiti che, nonostante non percepiscano nessun stipendio, ma solo un gettone di presenza di 21 euro, hanno saputo gestire con impegno e passione l’Azienda Farmaceutica. Inoltre un ringraziamento particolare al personale delle due Farmacie a partire dalla direttrice Paola Fedeli, dall’amministrativo Marco Francardi e da tutti i farmacisti che ogni giorno lavorano offrendo professionalità e gentilezza”.

Più informazioni su

Commenti