Quantcast

Qualità della vita: Grosseto è in rimonta e guadagna 28 posizioni. Settima in Cultura e tempo libero

GROSSETO – La Provincia di Grosseto è in rimonta e guadagna 28 posizioni: stiamo parlando dell’annuale classifica stilata da Il Sole 24 ore, l’indagine che ogni anno mostra il livello della qualità della vita nelle province italiane in base a sei aree tematiche (Ricchezza e consumi; Demografia e salute; Affari e lavoro; Ambiente e servizi; Giustizia e sicurezza; Cultura e tempo libero).

Come detto, la Provincia di Grosseto è in rimonta rispetto allo scorso anno, piazzandosi a metà classifica, al 51esimo posto. Nel 2019 la Maremma aveva ricevuto una vera e propria bocciatura da Il Sole 24 ore, che la indicava al 79esimo posto, perdendo 13 posizioni rispetto al 2018: Grosseto non era mai stata così bassa in classifica. Nel 2018 la nostra provincia era al 66esimo posto, mentre nel 2017 al 53esimo.

Come spiega Il Sole 24 ore, quest’anno l’obiettivo dell’indagine – che analizza 90 indicatori, per la maggior parte (circa 60) aggiornati al 2020 in base agli ultimi dati disponibili – è raccontare come la pandemia da Coronavirus ha impattato in modo differente sui territori.

Per misurare l’emergenza sanitaria in corso, innanzitutto, è stato inserito tra i parametri l’indice dei casi Covid rilevati ogni mille abitanti, l’unico indice che è stato pesato maggiormente (in pratica, se ogni parametro vale 1/90esimo, i punti di questa classifica valgono doppio sulla media totale) per testimoniare come la diffusione dei contagi ha esercitato una pressione differente sui sistemi sanitari, sulle vite e sulla quotidianità delle persone.

Le aree tematiche di analisi, come detto, rimangono invariate: Ricchezza e consumi; Demografia e salute; Affari e lavoro; Ambiente e servizi; Giustizia e sicurezza; Cultura e tempo libero.

La Provincia di Grosseto, rispetto allo scorso anno, guadagna punti in ogni settore, ma è in Cultura e tempo libero ad avere la meglio, scalando la classifica e posizionandosi tra le prime 10, al settimo posto (l’anno scorso era al 50esimo). Grosseto è alla 16esima posizione in Affari e lavoro, guadagnando 17 posti (l’anno scorso era 33esima).

Negli altri settori, la Provincia di Grosseto, pur guadagnando posizioni, tiene una performance meno buona: è 58esima in Ambiente e servizi (lo scorso anno 78esima), 59esima in Ricchezza e consumi (nel 2019 78esima) e 82sima rispettivamente in Demografia e salute (l’anno scorso 94esima) e Giustizia e sicurezza (96esima nel 2019).

A questo LINK potete vedere la classifica completa, dove sono specificati anche i risultati per provincia per ogni indicatore di settore.

La classifica generale sulla qualità della vita premia Bologna, al primo posto, che traina un po’ tutte le province dell’Emilia Romagna, di cui ben cinque su nove si incontrano tra le prime venti: oltre a Bologna, Parma (ottava), Forlì Cesena (14esima), Modena (15esima) e Reggio Emilia (17esima).

La prima provincia toscana che troviamo in classifica, invece, è quella di Siena, che si piazza all’11esimo posto, seguita da Firenze (27esima), Prato (28esima), Arezzo (35esima), Pisa (40esima), Livorno (44esima), Grosseto (51esima), Lucca (65esima), Massa-Carrara (73esima) e Pistoia (77esima).

 

Commenti