Confcommercio: «Bene il contributo a fondo perduto agli agenti di commercio, ma si modifichi il calcolo»

Più informazioni su

GROSSETO – “Il nostro pressing, come associazione di categoria, per l’estensione agli agenti di commercio del contributo a fondo perduto è servito. Abbiamo appreso questa notizia con soddisfazione, ma ne critichiamo le modalità che ancora portano all’esclusione molti colleghi”.

Così commenta Valter Bruni, presidente Fnaarc Confcommercio Grosseto, che spiega: “E’ necessario considerare un periodo più ampio per il calcolo del calo di fatturato, non certamente solo aprile sull’aprile dell’anno precedente. Gli agenti di commercio percepiscono le provvigioni in maniera differita rispetto ai fatturati acquisiti e il calcolo aprile su aprile non corrisponde alla realtà delle perdite. La comparazione tra mesi per valutare il reale impatto della crisi non ha nessun significato. Il criterio di comparazione da adottare deve essere invece basato sull’intero arco dell’anno”.

La Fnaarc Confcommercio, insieme alle altre associazioni di settore, ha già chiesto a livello nazionale di avviare un nuovo tavolo di confronto con il Ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli.

Nel frattempo, la Fnaarc Confcommercio Grosseto continua a seguire gli agenti e rappresentanti di commercio del territorio. Gabriella Orlando, direttore Confcommercio Grosseto e segretario del sindacato, ricorda che la terza scadenza per chiedere il bonus Enasarco è fissata al 31 dicembre 2020.

Per chiedere informazioni o chiarimenti, scrivere a fnaarc@confcommerciogrosseto.it.

Più informazioni su

Commenti