L’appello dei sindaci: «Si consenta la mobilità tra i Comuni dell’Unione per Natale e Capodanno»

SORANO – “Impedire la mobilità fra piccoli comuni delle aree omogenee è un non senso e determina una penalizzazione ingiusta per chi ci abita e per le attività economiche”. Lo sostengono, in una dichiarazione congiunta, i sindaci di Manciano, Pitigliano e Sorano

E i sindaci Mirco Morini, Giovanni Gentili e Pierandrea Vanni chiedono, come ha fato Anci Toscana, che “gli spostamenti di Natale, Santo Stefano e Capodanno siano consentiti all’interno dei territori delle Unioni dei Comuni e quindi della Unione dei Comuni delle Colline del Fiore ma – precisano – non è solo un problema legato alle festività. La classificazione delle zone di rischio dovrebbe essere fatta a livello provinciale, e comunque limitazioni come la chiusura di bar, ristoranti e negozi dovrebbero tenere conto della particolarità dei piccoli comuni che, per esempio, non hanno certo problemi di distanziamento”.

Commenti