Dal Comune 110mila euro a sostegno di famiglie e imprese: come richiedere i contributi

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA – Per affrontare l’emergenza economica, il Consiglio comunale castiglionese ha varato una manovra, stanziando 110mia euro a sostegno delle famiglie e delle imprese più esposte agli effetti derivanti dalla seconda ondata pandemica.

Dalla prossima settimana ritornano disponibili per molte famiglie i ristori alimentari, una delle misure urgenti di solidarietà rifinanziate dal Governo, che il Comune di Castiglione della Pescaia è pronto ad attivare mediante l’acquisto di buoni spesa per prodotti di prima necessità, spendibili presso gli esercizi commerciali del territorio comunale, che saranno assegnati sia ai nuclei familiari più esposti, sia alle famiglie che versano in stato di bisogno, andando così a soddisfare le necessità più urgenti ed essenziali del momento.

Da questa mattina sono invece già presenti sul sito istituzionale dell’ente http:www//comune.castiglionedellapescaia.gr.it l’avviso pubblico e il modello da compilare per accedere ai ristori economici per le locazioni immobiliari delle imprese, 73mila euro ripartiti nell’ultimo consiglio comunale, con voto unanime, destinati a coloro che operano nel territorio castiglionese per integrazione del canone di locazione degli immobili dove svolgono le loro attività produttive. Una formalità che gli imprenditori hanno tempo di perfezionare, con l’invio di tutta la documentazione richiesta tramite posta elettronica certificata, entro martedì 15 dicembre.

«La scorsa primavera – ricordano il sindaco Giancarlo Farnetani e la consigliera delegata alle politiche sociali Sandra Mucciarini – dopo aver acquisito la valutazione professionale dei servizi sociali della Asl in merito all’ammissibilità dei beneficiari, fu stilata una lista di famiglie alle quali consegnammo buoni spesa previsto dal Fondo alimentare istituito dal Governo attraverso la Protezione Civile. Un’attività che stiamo per riproporre, utilizzando le risorse assegnate al nostro Comune. Questo servizio sarà organizzato con la collaborazione dell’associazionismo locale, che ringraziamo sin da adesso perché ci consentono di costruire in poco tempo una risposta importante ai bisogni della nostra comunità»

«Alle imprese di Castiglione della Pescaia – spiegano il sindaco Giancarlo Farnetani e l’assessora alle attività produttive Susanna Lorenzini – uno dei settori vitali del nostro territorio colpito drammaticamente dall’epidemia da coronavirus, abbiamo destinato un ristoro di 73mila euro per le gravi difficoltà che devono affrontare gli imprenditori locali e potranno utilizzarlo per integrazione al canone di locazione degli immobili dove ha sede la loro attività».

«L’Amministrazione comunale – tengono a sottolineare Farnetani e Lorenzini – ha dato dimostrazione di essere tempestiva, snellendo, nei limiti delle possibilità consentite dalle normative, le modalità di accesso a queste risorse e continueremo a fare tutto ciò che è nelle nostre possibilità per sostenere in questo momento così difficile il tessuto economico castiglionese».

«Adesso – concludono – anche a livello individuale, ognuno di noi, sarà decisivo, andando a orientare i nostri comportamenti e consumi, evitando quando possibile gli acquisti online a beneficio degli esercenti locali».

Commenti