Buoni spesa per le famiglie in difficoltà: chi può richiederli e come

CAPALBIO – Il Comune di Capalbio ha stanziato risorse per l’assegnazione di sussidi alimentari a favore di persone o famiglie in condizioni di disagio economico e sociale causato dall’emergenza sanitaria. Il bonus alimentare stanziato, equivalente a 40 euro a persona, ha l’obiettivo di integrare il reddito familiare nella gestione della spesa di generi alimentari o di prima necessità fino a esaurimento fondi.

“Visto il perdurare della situazione di emergenza – ha spiegato il sindaco di Capalbio, Settimio Bianciardi – ci siamo attivati per dare un aiuto concreto alla cittadinanza tramite risorse economiche messe a disposizione dal nostro Comune grazie a fondi propri e fondi trasferiti dallo Stato. Si tratta di misure urgenti di sostegno alle famiglie e alle persone in difficoltà economica per via dell’emergenza sanitaria che stiamo vivendo”.

Il buono spesa può essere richiesto dai nuclei familiari, anche monoparentali, in gravi difficoltà economiche, senza reddito o senza forma di sostentamento alcuno. Per farlo è possibile presentare domanda, entro il 17 dicembre, inviando una mail all’indirizzo a.blanchi@comune.capalbio.gr.it oppure a n.palombo@comune.capalbio.gr.it o ancora tramite posta certificata a info@pec.comune.capalbio.gr.it e, solo nel caso in cui il richiedente fosse impossibilitato a mandare la richiesta per mail, è possibile presentarla al protocollo dell’ente il lunedì e giovedì dalle ore 9 alle 12.

I moduli sono scaricabili sul sito del Comune, all’indirizzo www.comune.capalbio.gr.it; gli assegnatari saranno contattati tramite telefono o mail e sarà spiegata loro la procedura.

Per informazioni è possibile contattare gli uffici comunali dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle 12, al numero 0564/897722 o allo 0564/897727.

Commenti