La Maremma per Dante: dal 15 febbraio 90 eventi per celebrare i 700 anni dalla morte del sommo poeta

GROSSETO – La comunicazione arriva il giorno stesso della Festa della Toscana. L’Ufficio Regionale Scolastico per la Toscana concede il patrocinio al progetto del comitato celebrativo “La Maremma per Dante”. La notizia si inserisce nel contesto del forte dibattito – in corso a Grosseto – sviluppatosi intorno al desiderio di promuovere su scala nazionale la conoscenza del territorio e della sua storia.

“Da quando l’amministrazione comunale ha lanciato l’idea di Grosseto Capitale della cultura italiana, il dialogo si arricchisce quotidianamente di nuovi interventi – spiegano dal comitato -. E’ palese la ritrovata vivacità di iniziative intorno ai musei locali, alla Biblioteca Chelliana, finalmente tornata nella sua sede originaria, ai teatri e ad altri luoghi di attività, incontro e dibattiti.

Gli appuntamenti programmati dal comitato celebrativo in occasione del settecentesimo anniversario dantesco sono in linea con questo desiderio di valorizzare la cultura locale aggiornando linguaggi comunicativi e approcci per raggiungere un pubblico più ampio, in particolare giovane, ma anche maggiormente articolato per aspettative di fruizione.

L’emergenza sanitaria, che costringe oggi al distanziamento sociale e a periodi di lockdown imprevedibili e dalla durata incerta non lascia altra soluzione che potenziare l’utilizzo dei sistemi telematici. Se ne farà ricorso in più occasioni durante il 2021, ad iniziare dalle conferenze di febbraio e in seguito durante l’Arcobaleno Dantesco. Tale iniziativa si terrà a marzo in coincidenza con il Dantedì, ricorrenza di recente istituzione e celebrata su scala internazionale. Anche in quest’occasione il Comitato Celebrativo coinvolge il mondo scolastico, con l’appoggio dell’Ufficio Scolastico Provinciale.

Si potranno scoprire quali sono le recenti traduzioni della Commedia di Dante Alighieri, pubblicate negli ultimi anni da editori attivi in ogni continente. L’impostazione globale già sperimentata dal Comitato ad aprile, durante le dirette via Instagram “Lettori nel mondo”, viene così proposta ai docenti e agli studenti liceali.

I quasi 90 eventi, progettati per l’anno dantesco insieme a trenta associazioni, enti locali e personalità della cultura in Maremma, prendono avvio il 15 febbraio. Una mostra documentaria e bibliografica è il traguardo da raggiungere il prossimo autunno, quando si concluderanno le commemorazioni. Il pubblico potrà visionare carte e saggi scritti da studiosi del territorio su opere dantesche, produzioni artistiche, immagini, video, lavori realizzati da studenti nel corso degli anni e cimeli significativi che attestano una lettura attenta e partecipata dei versi e delle prose dantesche in Maremma, frutto della ricognizione appena avviata.

Conferenze, concerti, spettacoli teatrali, performance, mostre, workshop, percorsi guidati, attività sportive e ricreative riportate nel Calendario di “La Maremma per Dante” costituiscono un percorso armonico di cui l’Ufficio Scolastico Regionale riconosce la valenza culturale e sociale con la concessione del patrocinio. Altri prestigiosi riconoscimenti sono pervenuti dal Pontificio Consiglio della Cultura, dal Mibact, dal Dipartimento di Scienze Storiche e Beni Culturali dell’Università di Siena, dalla Società degli storici medievisti italiani, dall’Unione Fiorentina Museo Casa di Dante e dalla Regione Toscana. L’elenco è parziale, in attesa di ulteriori comunicazioni”.

Per info:
email: info.lmpdante@gmail.com
https://twitter.com/LMpD21
https://twitter.com/Lm4Dante
https://www.instagram.com/lamaremmaperdante/
https://www.facebook.com/groups/LMpD21/
https://www.facebook.com/LaMaremmaperDante
https://www.youtube.com/Lamaremmaperdante2021

Commenti