Quantcast

“Living lav”: il Comune incontra gli operatori del turismo sul web. Ecco come partecipare

Più informazioni su

CAPALBIO – Promuovere il territorio e farlo insieme, in un vero e proprio gioco di squadra, per capire quali sono gli elementi da mettere in rilievo e stabilire come farlo. È l’obiettivo del Living Lab, l’incontro organizzato dal Comune di Capalbio insieme all’Ufficio turistico locale e in programma per venerdì 4 dicembre.

Un appuntamento, che si svolgerà a distanza, sulla piattaforma Zoom pensato per far dialogare l’amministrazione comunale e gli esperti dell’Ufficio turistico di Capalbio, con gli operatori del territorio e stabilire insieme contenuti e strategie del nuovo portale web Destination Capalbio.

“Si tratta di un’occasione straordinaria – spiega l’assessore al Turismo Gianfranco Chelini – per mettere a confronto bisogni e aspettative e definire insieme le strategie migliori. Perché solo il territorio, chi lo abita, chi lo governa e chi vi investe può individuare gli elementi giusti per promuoverlo ed è proprio quello che, con l’aiuto degli operatori turistici e degli esperti vogliamo fare”.

L’emergenza Coronavirus, infatti, ha dimostrato che Capalbio è un punto di riferimento per il turismo, anche in periodi di crisi. “E sempre più può diventarlo, attraverso strategie mirate e condivise che facciano conoscere la straordinarietà di questa parte di Maremma anche all’estero”. E in questo un ruolo chiave sarà giocato proprio dal portale web, che dovrà dare spazio alle molteplici offerte del territorio.

All’incontro di venerdì, che si terrà dalle 15 alle 17.30, saranno presenti l’assessore Chelini e Paolo Pestelli, dell’Ufficio turistico di Capalbio. Le conclusioni saranno a cura del sindaco Settimio Bianciardi.

Gli operatori turistici interessati a partecipare devono comunicarlo entro il 1 dicembre, inviando una email a ufficioturisticocapalbio@gmail.com. Riceveranno il link per partecipare alla riunione il giorno prima.

“Ricordo che è un’occasione importante, già in vista della prossima stagione – conclude Chelini – e dobbiamo farci trovare pronti e coesi”.

Più informazioni su

Commenti