Quantcast

Al Fossombroni si fa scuola con lo sport: sul web gli studenti incontrano esperti e professionisti

GROSSETO – L’inclusione della Toscana nella così detta “zona rossa” non ha avuto ricadute sulla formazione degli studenti dell’Isis Fossombroni di Grosseto ad indirizzo sportivo. La didattica digitale integrata, già in uso da tempo, ha permesso a tutte le classi di partecipare ad incontri selezionati secondo i loro programmi di studio.

Curato dal professore Amedeo Gabrielli, coadiuvato dai colleghi Gabriella Corzani, Sara Machetti, Alessia Gioè, Mariana Laukova, Silvia Madioni e Stefano Rosini, è stato stilato, in breve tempo e per l’intero periodo, un calendario di incontri con personaggi del mondo sportivo ed economico. Hanno aderito all’iniziativa, comprendendone la spiccata finalità didattica, personaggi noti.

E’ intervenuto il presidente del Coni Toscana, Salvatore Sanzo, che ha evidenziato le preoccupazioni e le criticità che il mondo sportivo sta affrontando in questa situazione di crisi per il covid.

Sono intervenuti tra i relatori anche alcuni grossetani che hanno ricoperto incarichi di rilievo nazionale. Si è spaziato dall’ attività sportive nelle acque libere con Maurizio Zaccherotti, al giornalismo sportivo on line con Yuri Galgani.

Nello specifico si sono trattate tematiche riguardanti:

la medicina sportiva, con Daniele Tarsi, e l’uso del defibrillatore con Silvia Madioni;

l’organizzazione del Coni con il componente del consiglio nazionale Gianni Gallo, a quella delle società sportive con il manager Jacopo Norelli (ex dirigente di molte società professioniste), il responsabile dell’attività di base dell’Empoli FC Diego Rognini, e il preparatore Sandro Becardino della squadra di basket Germani Brescia, militante nella lega di serie A;

il contributo delle banche alle società sportive con Luca Ceccarelli, e la relazione fra sport ed economia con il responsabile Confartigianato Giovanni Lamioni.

Per la pallamano sono intervenuti gli allenatori dello staff tecnico delle nazionali Stefano Chirone e Vincenzo Malatino, mentre per il ciclismo pluricampione per la mountain bike e su strada Mirco Balducci.

Non poteva mancare il calcio professionistico con l’allenatore del Grosseto Lamberto Magrini e con Maurizio Seno dello staff di Seedorf e responsabile di molti settori giovanili professionisti, tra tutti il Milan calcio.

Siccome non c’è sport senza arbitro, sul suo ruolo ha parlato l’ex arbitro professionista Daniele Lelli, mentre Alfio Giomi ha narrato la sua ascesa da appassionato di atletica leggera a presidente Fidal.

La dirigente Francesca Dini ha evidenziato come, anche in questo frangente, venga confermata la validità dell’offerta formativa dell’Istituto e, nel ringraziare gli intervenuti, ha sottolineato lo spirito di assoluto volontariato che li ha animati e il grande amore per lo sport che viene trasmesso ai ragazzi.

Commenti