Con la lettura di “Non sai chi è Petronia” i bambini mettono in scena la difesa del mare e la lotta all’inquinamento

FOLLONICA –  “Io leggo perché: per tanti motivi, anche per difendere il mare”, è la risposta dei bambini e delle bambine della scuola primaria “Rodari” di via Palermo (Istituto comprensivo Follonica1) che, insieme con le loro docenti, si sono cimentati nella lettura animata del libro “Non sai chi è Petronia” dedicato proprio alla lotta all’inquinamento e alla difesa dei mari.

L’iniziativa rientra all’interno di “Io leggo perché”, la grande manifestazione nazionale pensata per diffondere la passione per la lettura cui la scuola “Rodari” ha aderito sin dalla prima edizione.

Nei giorni scorsi, gli alunni e le alunne della scuola di via Palermo si sono “cimentati” nella lettura animata delle pagine più suggestive del libro.

La rappresentazione si è svolta nel giardino de plesso, alla presenza del sindaco Andrea Benini, degli assessori Mirjam Giorgieri e Barbara Catalani, della vicaria dell’Istituto comprensivo Follonica1 Monica Paggetti, dell’esperto di tematiche ambientali Mario Matteucci e delle titolari delle librerie cittadine “Chiti” e “Mellini”.

L’educazione ambientale e le iniziative a sostegno della tutela dell’ambiente sono uno dei capisaldi dell’offerta formativa del plesso di Rodari. Non a caso, tutte le classi sono impegnate anche nel progetto “School food”, articolato in tanti percorsi educativi incentrati sui consumi consapevoli e sulla diffusione di comportamenti e di stili di vita sostenibili.

“Io leggo perché”- come è noto – prevede anche donazioni di libri alle scuole. A questo proposito i piccoli di “Rodari” ricordano che ci sarà tempo fino al 29 novembre per regalare un libro alla loro scuola. Le librerie aderenti sono: “Chiti” in via Roma, “Mellini” a Senzuno e “Altrimondi”.

Commenti