Sani: «Parco delle Colline Metallifere e Parco dell’Amiata diventino nazionali geominerari»

GROSSETO – “Parco tecnologico ed archeologico delle Colline Metallifere Grossetane ed Parco museo delle miniere dell’Amiata devono essere riconosciuti parchi nazionali geominerari e quindi dotati di strumenti normativi e risorse adeguate per poter programmare le attività e potenziare l’offerta didattica, formativa e culturale”.

E’ quanto dichiara il deputato Pd, Luca Sani, annunciando la presentazione di un emendamento su tale tema alla Legge di Bilancio.

“I due parchi della Toscana, insieme al Parco museo minerario delle miniere di zolfo delle Marche ed Parco geominerario storico ed ambientale della Sardegna – afferma il deputato –  sono purtroppo ad oggi enti ibridi: sono stati istituiti con decreti ministeriali ma non hanno le risorse necessarie per poter esprimere il loro potenziale, anche da un punto vista turistico: pur godendo del riconoscimento di parchi nazionali, sono infatti estranei alla legge quadro nazionale sui parchi”.

“Auspico che fin dalla prossima legge di bilancio – conclude Luca Sani – possa essere riconosciuto il ruolo che hanno assunto fino ad oggi nel recupero e nella valorizzazione del patrimonio minerario d’interesse storico, archeologico, paesaggistico e ambientale. In ogni caso questa problematica rimarrà prioritaria e posta con insistenza all’attenzione del parlamento”.

Commenti