Baietti contro l’amministrazione: «Siamo in zona rossa, i parcometri dovrebbero essere spenti»

FOLLONICA – “Durante questo periodo di preoccupante emergenza sanitaria ed in vista di uno scarno Natale, tutti noi abbiamo dovuto fare degli sforzi e dei sacrifici: abbiamo cambiato modo di vivere e di agire, molti di noi non stanno lavorando, non ci sono entrate e le famiglie sono in difficoltà, abbiamo più di 200 concittadini positivi e non so quanti altri in isolamento fiduciario. Per questo le sanzioni per il mancato pagamento del parcometro sono profondamente vergognose”.

A dichiararlo Danilo Baietti, consigliere di Fratelli d’Italia.

“Ogni volta che abbiamo ascoltato le associazioni di categoria – prosegue -, esse hanno chiesto all’amministrazione di sospendere i parcometri per dare una boccata di ossigeno alle attività del centro. Ecco quanto si dimostra interessata l’amministrazione al dialogo.

In un periodo come questo, ove la popolazione è chiusa in casa e solamente poche attività sono aperte, i parcometri dovevano essere spenti. E pare fuori luogo accampare scuse per giustificare questa mancanza da parte dell’amministrazione. Non si può parlare di mancanza di parcheggi nel centro cittadino, e neppure di ricircolo dei parcheggi.

Il centro è vuoto, deserto, e se questa amministrazione non vuol essere complice di una desertificazione delle imprese locali, si rimbocchi le maniche, si faccia coraggio e rinunci ai soldi dei parcometri. Visto che tutti stiamo stringendo la cinghia, inizi a farlo anche l’apparato burocratico comunale.

Come consigliere di FdI mi impegnerò affinché tutto ciò non venga più perpetrato ai cittadini già vessati da balzi e balzelli di ogni genere – conclude – e sarà mio dovere morale sapere quante sanzioni sono state elevate dall’inizio del secondo lockdown e per quale cifra totale”.

Commenti