Asics World Ekiden, gli staffettisti grossetani protagonisti con un ottimo piazzamento mondiale

GROSSETO – Termina con un grandissimo 10mo posto la staffetta tutta grossetana che ha preso parte all’Asics World Ekiden 2020 per il Team MarathonWorld.it. La gara, che prendeva spunto dal celebre format giapponese, consisteva nel percorrere la distanza della maratona sommando i tempi di 6 frazionisti che hanno avuto modo di correre in qualunque parte del mondo tra l’11 ed il 22 novembre e concludere i 42.195km.

Il team ha completato la prova, con sessioni rigorosamente individuali spalmate nell’arco di 10 giorni e tracciate tramite l’App ufficiale dell’evento, tra il Parco Pertini di Via Giotto e la pista ciclabile verso Marina di Grosseto chiudendo con il crono finale di 2h52’39” che è valso il 338mo posto tra le 8409 formazioni che hanno preso parte all’Ekiden nei 5 continenti ed il decimo tra le oltre 200 squadre italiane (13mo se si considerano anche i partner commerciali Asics).

A correre, per una squadra targata Team MarathonBike, sono stati i fondatori di MarathonWorld.it Matteo e Antonio Moscati (5km), Luigi Cheli (tra i migliori in Italia nella frazione di 5km), Massimo Martellini (10km), Matteo Capuano (10km) e, per i 7.2km conclusivi, Micaela Brusa. Una staffetta che era nata in modo simbolico, per tenere in vita una stagione della corsa su strada azzerata dal Covid-19, ma che con il passare dei chilometri è parsa sempre più competitiva tanto da ritagliarsi un posto nella Top 10 nazionale che ha visto anche la presenza di squadre d’elite come quella capitanata dal campione olimpico di Atene 2004 Stefano Baldini, in squadra insieme all’argento mondiale Valeria Straneo e ad alcuni dei migliori specialisti italiani come i gemelli Dini e Pietro Riva.

Altro grossetano protagonista dell’evento è stato Salvatore Sbordone che ha aperto, sempre al “Velodromo”, i 5km del Team MarathonWorld.it Top dando poi il testimone virtuale tra Veneto, Piemonte e Lazio a 5 giovani ragazze della nazionale tra cui le campionesse italiane di 1500m e 800m Eleonora Vandi e Eloisa Coiro. La squadra, nonostante problemi tecnici nel tracciamento di una delle frazioni di 10km che hanno appesantito il tempo finale di 12′, è risultata essere la migliore al mondo in quelle che schieravano 5 frazioniste donne sui 6 partecipanti.

Commenti