Diaccia Botrona habitat perfetto per gli uccelli migratori: al via la realizzazione delle “isolette” per la nidificazione

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA – Isolette all’interno della Diaccia Botrona, che renderanno più “confortevole” la permanenza degli uccelli migratori in Maremma durante l’inverno per nidificare. Non solo tutela del rischio idraulico, ma anche rispetto della natura: il Consorzio di Bonifica 6 Toscana Sud sarà impegnato, nel corso di questa settimana, in un intervento nella riserva naturale, uno dei simboli della Maremma.

I lavori porteranno alla sistemazione di un percorso che diventerà pedonale, e alla realizzazione di piccole isole nei chiari di acqua. Al sopralluogo, avvenuto nella mattina di lunedì 23 novembre, oltre a Cb6 erano presenti anche i tecnici degli enti alla gestione e alla vigilanza della riserva.

“Questo intervento – spiega Massimo Tassi, responsabile area manutenzione del Consorzio – da un lato vuole creare un camminamento che renda più fruibile un’area così bella per la nostra terra, dall’altro consente agli uccelli migratori di trovare qui un habitat più adatto alle loro migrazioni”.

“In accordo e in collaborazione con la Regione Toscana – sottolinea Tassi – e con i Comuni di Grosseto e Castiglione della Pescaia ci stiamo occupando degli aspetti logistici per poi dare il via al nostro lavoro”.

“Sulla Diaccia Botrona – ricorda Fabio Bellacchi, presidente di Cb6 – il Consorzio si è impegnato moltissimo in passato, in particolare curando la divisione della riserva tra parti d’acqua dolce e salata, nella salvaguardia dei due ecosistemi”.

“Abbiamo sempre avuto una stretta collaborazione con la Provincia di Grosseto – conclude Bellacchi – e ci auguriamo che questo rapporto possa riprendere per garantire alla riserva naturale la cura e l’attenzione che merita”.

Commenti