Eurospin, Uil contro Cgil: «L’azienda rispetta le regole, a Grosseto non ci sono problemi»

Più informazioni su

GROSSETO – “In un momento così difficile per il mondo del lavoro la Uiltucs Toscana vuole dimostrare la propria vicinanza ai lavoratori e lavoratrici riconoscendo all’azienda difetti ma anche i meriti. Ribadendo l’importanza di alcune problematiche che chiediamo di risolvere, tra cui l’innegabile importanza che le persone siano inquadrate con il livello appropriato alla mansione svolta”. Inizia così una nota del sindacato sul caso Eurospin.

“Alla luce del comunicato stampa diramato dalla Cgil – scrive Uiltucs Toscana – ancora una volta a dimostrazione del senso che la stessa da all’unità sindacale, abbiamo ricevuto molteplici rimostranze da parte dei lavoratori Eurospin presenti in tutto il territorio grossetano e per questo abbiamo deciso di dar loro voce tramite la nostra rsa”.

“Eurospin – ricorda il sindacato – ha dotato i lavoratori dei dpi plexiglas, visiere personali e mascherine chirurgiche fornite giornalmente. All’ingresso del negozio è presente un addetto alla sicurezza per scaglionare gli ingressi e controllare il rispetto delle regole.  Per quanto riguarda l’orario di lavoro non sono veritiere le affermazioni poste nell’articolo uscito, poiché i lavoratori svolgono il proprio orario di lavoro non svolgendo turni estenuanti. Non troviamo giusto estendere problematiche presenti in altre realtà raffigurando in maniera non veritiera la situazione dei punti vendita di Grosseto.”

“La Uiltucs Toscana – conclude la nota – chiederà di incontrare la società per avviare un confronto per migliorare ulteriormente la posizione dei lavoratori”.

Più informazioni su

Commenti