Si è conclusa l’ottava edizione di “A scuola di Costituzione”, Anpi: «Un grande successo»

GROSSETO – “Ci fa piacere annunciare il successo dell’ottava edizione del progetto “A scuola di Costituzione”, nonostante le difficoltà insorte per la pandemia in corso”.

A darne notizia l’Anpi Grosseto.

“Il progetto – prosegue la nota dell’associazione – aveva quest’anno il tema “Questione climatica e Costituzione”, che prendeva lo spunto dal movimento planetario dei giovani per il clima.

Si è tenuto ieri mattina il seminario conclusivo presso l’Iss Fossombroni, le cui allieve e allievi con grande impegno, superando le difficoltà attuali, hanno concluso con successo tutto il percorso. L’incontro è avvenuto da remoto, ma ciò nonostante con grande partecipazione. Erano presenti tutti e 28 le ragazze e i ragazzi della 3A, che hanno lavorato con l’insegnante Rosvella Benigno. Ha coordinato i lavori la professoressa Monica Righelli. Hanno introdotto il seminario la dirigente dell’Istituto, Francesca Dini, e il presidente della sezione Anpi “Palazzoli” di Grosseto, Giuseppe Corlito.

I ragazzi divisi in quattro gruppi hanno presentato i loro lavori, che hanno spaziato dagli accordi Onu di Rio de Janeiro, ai cambiamenti climatici con le loro conseguenze di aumento delle disuguaglianze tra ricchi e poveri, che stanno all’origine di molte migrazioni, all’impatto sulla salute di tali cambiamenti con le responsabilità conseguenti per ogni singola persona fino la problema del riscaldamento globale.

Gli elaborati sono stati discussi dalla professoressa Desiree Quagliarotti del Cnr Istituto di studi sul Mediterraneo di Napoli, che aveva avviato i lavori nel secondo seminario del Progetto nel febbraio scorso prima dell’esplosione della pandemia. Quagliarotti si è complimentata per la qualità degli elaborati.

La mattinata si è conclusa con l’intervento del professor Michele Mazzola, dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale, che ha patrocinato l’iniziativa, e di Fabio Marsilio, prefetto di Grosseto, che ha sottolineato il ruolo decisivo dei valori costituzionali ed ha ringraziato l’Anpi per il lavoro che svolge nelle scuole.

L’incontro si è concluso con la speranza di poter tenere la nona edizione del progetto sugli stessi temi con presenza fisica partecipata di tutte le scuole, una volta superata la pandemia, che è stato detto trova tra le proprie cause i cambiamenti climatici e l’inquinamento.

Al ritorno a scuola in presenza verrà organizzata la cerimonia di distribuzione ai partecipanti degli attestati di cittadinanza e di una copia della Carta Costituzionale, messa a disposizione dalla Regione Toscana.  Alla classe 3A andrà il modesto premio messo a disposizione dalla sezione Anpi, finalizzato all’acquisto di materiale didattico per la scuola.

La sezione Anpi di Grosseto – concludono dall’associazione – tiene, infine, a precisare che il progetto non ha comportato – come sempre – alcun costo aggiuntivo per la scuola, dato che la relatrice Quagliarotti ha prestato la propria consulenza a titolo gratuito e tutte le spese vive sono state sostenute dalla sezione Anpi con l’autofinanziamento dei propri iscritti”.

Commenti