Ufficio aperto un solo giorno a settimana. Il sindaco scrive a Poste: «Non basta, disagi per la popolazione»

SCARLINO – Il sindaco di Scarlino, Francesca Travison, ha scritto al responsabile della macroarea Centro-nord di Poste Italiane, Paolo Pinzani, per richiedere un ulteriore giorno di apertura dello sportello del centro capoluogo.

«Ho voluto far presente a Poste Italiane – spiega il sindaco Travison – il disagio dei residenti del borgo causato dalla sola apertura il mercoledì mattina dell’ufficio postale. Nel centro capoluogo vivono molti anziani che non possono spostarsi per andare allo sportello di Scalo: è fondamentale, soprattutto per questa fascia di popolazione, assicurare il servizio perlomeno due giorni a settimana, considerato anche il periodo che stiamo attraversando e la difficoltà negli spostamenti. Per il rispetto delle distanze sociali dovute all’emergenza sanitaria, infatti, gli utenti sono costretti ad attendere fuori dallo sportello: si formano file e non sembra il caso di far stare gli anziani al freddo in mezzo alla strada. Peraltro la scorsa settimana il giorno di apertura ha coinciso con la festa del patrono, quindi questo mercoledì si sono verificati ancora più disagi per la popolazione».

La richiesta dell’Amministrazione comunale a Poste italiane è quella di aprire perlomeno un’altra mattina l’ufficio postale del capoluogo.

Commenti