Coronavirus: spesa e farmaci a domicilio. Servizio gratuito per anziani e per chi è in quarantena

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA – L’emergenza Covid-19 ha messo la popolazione in uno stato di allerta, sia dal punto di vista sanitario, sia economico, con rilevanti ricadute in ambito sociale, coinvolgendo principalmente le fasce di popolazione che già vivevano in condizioni di bisogno o malattia. Ad esse si aggiungo quelle persone che si trovano in isolamento domiciliare e in quarantena per contatti diretti o indiretti con cittadini positivi.

Il comune di Castigliane della Pescaia, fin dall’inizio dell’emergenza sanitaria, ha avviato numerosi servizi e iniziative nel proprio territorio per rispondere alle necessità della collettività, innovando e rafforzando esperienze già presenti, modificando in maniera flessibile le modalità di intervento.

In questo momento l’amministrazione comunale, con la partecipazione delle associazioni di volontariato presenti sul territorio, amplia il servizio a domicilio gratuito per la spesa e farmaci, che sarà possibile richiedere da parte dei cittadini con età superiore a 65 anni, dai non autosufficienti e per tutte quelle persone in isolamento domiciliare o in quarantena a causa della pandemia da coronavirus.

«Chiamando il numero 3771661384 – spiegano il sindaco Giancarlo Farnetani e Sandra Mucciarini, consigliera comunale delegata alle politiche sociali – nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9,00 alle 12:00, saranno recepite tutte le loro richieste e nel pomeriggio generi alimentari e medicine arriveranno nelle case».

«La nostra priorità – spiegano Farnetani e Mucciarini – sono le persone anziane e quelle fragili. Siamo orgogliosi di avere negli anni intensificato un rapporto di collaborazione con il mondo dell’associazionismo locale, una risorsa che ci ha permesso il raggiungimento di prestigiosi risultati dall’inizio dell’emergenza sanitaria provvedendo a una capillare distribuzione delle mascherine protettive, la consegna dei buoni spesa e l’attivazione del trasporto sociale su tutto il territorio comunale. Grazie al loro supporto e alla disponibilità dei volontari, che anche questa volta si sono messi a disposizione, consentiremo alle persone anziane, ai soggetti più a rischio, di restare a casa, ma non ci stancheremo mai di appellarci alla responsabilità dei cittadini, chiedendo loro di rispettare tutte le norme anti contagio in vigore».

Gli amministratori rivolgono un ringraziamento alle tante associazioni locali del volontariato organizzato (Croce Rossa, Misericordia, Vab, Insieme in Rosa) e alle associazioni sportive e culturali del territorio, che con la loro collaborazione hanno consentito al Comune una vicinanza ai propri cittadini.

«Tra alcuni giorni – concludono Farnetani e Mucciarini – verrà attivata la consegna di mascherine FFP2, fornite dalla Regione Toscana, a tutti gli over 65 e a persone in difficoltà. Il calendario della distribuzione, che si articolerà con l’individuazione di punti prestabiliti e con consegne domiciliari per chi non può recarsi alle postazioni, sarà definito entro fine settimana».

Commenti