Al via i lavori antierosione al Pozzarello: massi in mare per fermare l’azione dell’acqua

MONTE ARGENTARIO – In questi giorni è stato affidato, in linea definitiva, l’appalto per i lavori di protezione contro l’erosione costiera ed il ripascimento dell’arenile in località Pozzarello. «La gara ha visto favorita la ditta Fratelli Massai di Grosseto con cui gli uffici e il direttore ai lavori incaricato, Pittori, si stanno coordinando per predisporre l’inizio dei lavori» precisa Gian Luca Gozzo assessore all’Ambiente e al governo del territorio.

«Il progetto riguarda l’intervento di difesa costiera da realizzare sull’arenile della Cala del Pozzarello classificabile come “ripascimento protetto”, e cioè un intervento di difesa costiera realizzato mediante versamento di sedimenti, abbinato alla costruzione di un pennello trasversale atto a contenere il materiale versato e proteggere la spiaggia dai processi erosivi».

«Nella sua esecuzione, l’intervento si dividerà in due parti: tra dicembre e gennaio prossimi si procederà alla realizzazione di un pennello di 38 metri grazie alla posa di massi naturali di calcare proveniente da cave di prestito ed aventi colorazione adatta per il corretto inserimento nel contesto paesaggistico esistente; entro fine maggio 2021 si provvederà al ripascimento al fine di ripristinare l’arenile ed ottenere un avanzamento della linea di costa di 7 metri rispetto alla linea di battigia attuale, in modo da garantire una migliore fruizione della spiaggia da parte dell’utenza turistica» prosegue Gozzo.

«E’ importante ricordare che questa progettualità, fatta negli anni passati, è potuta essere recuperata e diventare realizzabile grazie al reperimento di finanziamenti presso la Regione Toscana, dipartimento protezione civile, per un importo di 350mila Euro».

Commenti