Il Comune di Grosseto e i Carabinieri ricordano le vittime di Nassiriya

GROSSETO – Nel giorno dell’anniversario dell’attentato di Nassiriya l’Amministrazione comunale ha voluto ricordare il tragico evento che è costato la vita a 19 italiani, insieme al presidente Unuci (Unione nazionale ufficiali in congedo d’Italia) Giancarlo Indiati e al presidente dell’Arma nazionale dei Carabinieri, Mauro Magni.

“Vogliamo tenere alto il ricordo di questi uomini hanno dichiarato il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e il vicesindaco Luca Agresti – 17 militari caduti nel compiere il proprio dovere al servizio dello Stato e due civili che lì svolgevano il proprio lavoro. Persone chiamate a portare la pace e che invece hanno trovato la morte. Con grande commozione il pensiero va a loro e alle famiglie, che troppo presto hanno dovuto vivere un simile lutto. Anche in questo momento così complicato che stiamo vivendo, abbiamo voluto rendere omaggio ai caduti con una corona di alloro per la targa che di recente abbiamo sostituito, visto che il tempo l’aveva deteriorata al punto che non si leggevano quasi più i nomi delle vittime, per non dimenticare il sacrificio che tanto è costato in termini di vite umane”.

La targa con i nomi dei caduti è stata cambiata di recente con una fatta non più di acciaio, ma di un materiale più resistente alle intemperie e i nomi sono stati incisi in blu per una maggiore leggibilità.

Commenti