Coronavirus: i maremmani sono preoccupati e tristi. Ecco i risultati del nostro #Instapoll

Più informazioni su

GROSSETO – Torna l’appuntamento con #InstaPoll, i sondaggi che IlGiunco.net propone alla propria community per capire qualcosa di più sui propri lettori.

Viste le nuove disposizioni per il contenimento della diffusione del Coronavirus, vi abbiamo chiesto se per voi è cambiato qualcosa nel lavoro o nella scuola o in quella dei vostri figli. Inoltre vi abbiamo chiesto come vi sentite in merito.

Per il 74,2% di coloro che hanno risposto al nostro Instapoll non è cambiato niente nel proprio lavoro.

Il 25,8%, invece, ha risposto che, con le nuove disposizioni, la sua condizione lavorativa è mutata. Il 42,9% ha affermato che è calato considerevolmente il numero di clienti, mentre il 28,6% ha risposto che, con il passaggio della Regione Toscana da zona gialla ad arancione, ha dovuto chiudere la propria attività o ha chiuso il bar/ristorante dove lavora. Il 14,3% ha dichiarato che, a causa del Coronavirus, ha perso il suo lavoro, mentre il 14,2% ha risposto che fa meno ore di lavoro e/o è in cassa integrazione.

Passando sul fronte scuola, il 39,6% dei rispondenti dice che per lui o per i propri figli c’è stato il ritorno alla didattica a distanza.

Infine, vi abbiamo chiesto come vi sentite in merito a questa situazione: siamo nel pieno della seconda ondata di Coronavirus, le nuove disposizioni normative prevedono misure stringenti, i contatti sono limitati al minimo. E bene, come ci potevamo aspettare, la stragrande maggioranza dei rispondenti esprime sentimenti negativi.
Il 28,9% è preoccupato della situazione, il 18,4% si sente triste, mentre il 13,2% è arrabbiato.
Il 7,9% ha risposto di essere rassegnato, mentre il 5,3% dice di sentirsi frustrato, il 5% depresso e il 4,5% deluso. Tra e risposte che vanno per la maggiore troviamo anche chi si sente disorientato, abbattuto e disgustato dal comportamento delle persone.
Infine, solo una piccola percentuale (2,6%) ha dichiarato, a fronte delle nuove disposizioni anti-Covid, di sentirsi meglio.

Più informazioni su

Commenti