Villamarina diventa ospedale Covid per le cure intermedie, il sindaco: «Si potenzino i servizi»

PIOMBINO – “La Asl ci ha comunicato che Villamarina diventerà ospedale Covid per le cure intermedie: siamo consapevoli dell’eccezionalità e della delicatezza del periodo che stiamo attraversando e non vogliamo, quindi, esimerci dalla nostre responsabilità”.

A darne notizia Francesco Ferrari, sindaco di Piombino.

“I 24 posti letto dei pazienti Covid cure intermedie – prosegue – saranno ospitati all’interno dell’ospedale di comunità: abbiamo preteso che i percorsi, sia per i pazienti Covid che non Covid, rimangano sempre distinti a garanzia della sicurezza di tutti.

Non nascondiamo certo che il nostro desiderio è stato, fino a ieri, che Villamarina rimanesse non Covid e potesse essere essere così punto di riferimento per l’intera zona Valli Etrusche come presidio salvifico per tutti quei pazienti che richiedono cure e servizi per tutte le altre patologie.

Oggi che abbiamo la certezza che così non potrà essere, chiediamo all’Azienda che si impegni nell’implementazione dell’organico di personale medico ed infermieristico in tutti gli altri reparti di Villamarina.

L’emergenza pandemica verosimilmente durerà ancora a lungo, purtroppo, e siamo consapevoli che ci sarà sempre più necessità di posti letto per quei malati – conclude -. Ed è proprio per questo che, accanto alla cura dei degenti Covid lievi, è opportuno oggi più che mai che Piombino cresca per qualità e quantità nell’erogazione dei servizi sanitari per tutti i pazienti della zona Valli Etrusche”.

 

Commenti