Blue Factor Castiglione in emergenza contro il Viareggio di Massimo Mariotti

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA – Blue Factor Castiglione in piena emergenza quello che affronta sabato sera la corazzata Cgc Viareggio al Palabarsacchi, per la terza giornata della serie A2. Diversi gli atleti non disponibili in casa maremmana, fra chi è in quarantena come contatti di positivi e infortuni di vario genere, che hanno colpito i biancocelesti in questo inizio di stagione. Ancora in dubbio Mattia Maldini (il riserbo sarà sciolto solo la mattina della gara), e non sarà certamente della partita Luigi Brunelli, fermato dopo il problema che già lo aveva afflitto nella gara col Matera, da una pubalgia che gli impedisce di allenarsi ormai da una decina di giorni.

Buone notizie invece per Matteo Biasetti, che è ritornato in gruppo anche se ora deve ritrovare la condizione atletica, e per Andrea Montauti, che ha risolto i suoi piccoli acciacchi. Lorenzo Biancucci invece è ancora alle prese con un problema piuttosto importante al polso sinistro che gli impedisce di essere al cento per cento, ma stringerà i denti e sarà certamente in campo. Il Cgc Viareggio di Massimo Mariotti è invece una delle corazzate del girone, una squadra di altra categoria rispetto alle altre del lotto della serie A2, e non a caso è la favorita numero uno alla promozione in serie A1, categoria che disputava fino alla scorsa stagione e nella quale aveva disputato la finale scudetto contro il Forte dei Marmi.

Con le recenti problematiche la società bianconera ha poi deciso di rinunciare al massimo campionato e partecipare appunto alla serie A2, mantenendo comunque l’impianto della squadra: sono andati via in pratica solo gli stranieri e il portiere Barozzi, e chiamando in panchina il commissario tecnico della Nazionale Massimo Mariotti. Un impegno quindi proibitivo per i giovanissimi biancocelesti, tanto più viste le condizioni di emergenza con cui affrontano questa gara. L’obiettivo della società del presidente Marcello Pericoli in questa stagione, con una squadra dall’età media di circa 16 anni (ci saranno due quindicenni in pista a Viareggio), rimane quello di far crescere i ragazzi e fare esperienza, come contro il Cgc, che nelle prime due giornate ha fatto un sol boccone di Spv Viareggio (10-2) e Hp Matera (7-4). Per quanto riguarda le giovanili regna l’incertezza legata al nuovo Dpcm, che la federazione dovrà in queste ore interpretare se interverrà in senso restrittivo sulla regolare disputa dei vari campionati. Al momento non ci sono notizie contrarie: under 13 Riparbelli di Luigi Brunelli è attesa domenica a Sarzana, mentre la Under 17 Blue Factor di Raffaele Biancucci se la dovrà vedere con i Pumas Viareggio sempre domenica alle 12 al Casa Mora a Castiglione.

Discorso a parte per la serie B, anch’essa in sospeso per gli effetti del Dpcm, che doveva prendere il via con la giovanissima squadra biancoceleste (in pratica la under19) che avrebbe dovuto ospitare questa domenica al Casa Mora alle 18 il Grosseto, ma che vista la situazione in casa biancorossa sarà quasi certamente rinviata, indipendentemente dalle decisioni che prenderà la federazione.

Commenti