Coronavirus, cinque nuovi casi al Giglio: i positivi salgono a 26. Il sindaco: «Due i focolai»

ISOLA DEL GIGLIO – Ancora cinque nuovi positivi, quattro donne, tra i cittadini in esito alla giornata di tamponi eseguiti venerdì 30 ottobre, la quinta positività è stata notificata al Comune di Isola del Giglio dal Sispc, il sistema regionale dei casi di covid, in quanto il tampone non è stato eseguito sull’isola.

“I risultati dei tamponi sono anche adesso il frutto del tracciamento dei contatti di caso oltre ai pochi casi sintomatici rilevati nelle ultime ore – spiega il sindaco Sergio Ortelli -. Il contact tracing rappresenta un percorso necessario a spegnere i cosiddetti “ceppi” del contagio che, per quanto riguarda il Giglio, evidenzia infatti due filoni di focolaio generatisi circa 20 giorni fa e che riteniamo potranno riassorbirsi solo con l’isolamento volontario.

A fianco della Asl collaboriamo a stretto contatto anche per sanare i piccoli ritardi nella diagnostica del tampone principalmente dovuto al disagio di essere un territorio insulare dove qualsiasi azione sanitaria proviene dall’esterno.

I cittadini stanno assistendo ad un continuo evolversi dei casi da sottoporre a tampone. Tutto ciò si renderà necessario fino a quando riusciremo a limitare i numeri dei contatti anche se il processo sarà abbastanza lungo. Per questo motivo, auspichiamo grande pazienza da parte di tutti e un atteggiamento responsabile perché solo così si combatte questo invisibile e subdolo male.

Ad ogni buon fine le Forze dell’Ordine vigileranno affinché venga rispettato l’obbligo di rimanere a casa per coloro che sono interessati anche da un semplice contatto. Possiamo continuare a vivere come prima ma dobbiamo porre in essere alcuni comportamenti, ormai entrati a far parte degli usi e costumi del momento che stiamo vivendo.

L’appello al buon senso rappresenta il minimo richiamo che rivolgiamo a tutti indistintamente” conclude il primo cittadino.

Commenti