L’arte di Antonio Lazari per la città: «Una donazione che arricchisce l’intera comunità»

GROSSETO – La Giunta comunale ha deliberato l’accettazione della donazione voluta da Antonella Lazari, erede dello scultore Antonio Lazari. Il lascito, di cui beneficerà tutta la comunità grossetana e non solo, è composto da due opere di natura completamente diversa: una scultura di bronzo, denominata Famiglia a cavallo, e un dipinto su plastica, denominato Figura in rosso.

Il Comune di Grosseto, come richiesto dalle condizioni relative alla donazione, si farà carico della realizzazione del basamento che sosterrà la scultura, per l’esposizione al pubblico, nella rotatoria di piazza Risorgimento. Mentre, il dipinto sarà collocato in uno spazio di proprietà comunale sempre aperto alle visite.

“Voglio ringraziare Antonella Lazari per il prezioso dono che ha deciso di compiere nei confronti della nostra città – ha dichiarato Antonfrancesco Vivarelli Colonna, sindaco del Comune di Grosseto –. Quando viene arricchito il patrimonio artistico di una comunità è sempre un momento importante, che segna il passo verso un progresso culturale di cui andare assolutamente fieri.”

“Le opere di Antonio Lazari – ha spiegato Luca Agresti, vice sindaco ed assessore con delega alla Cultura del Comune di Grosseto – sono un bene prezioso da custodire gelosamente. La nostra città, già da molto tempo, ospita alcune sue scultore, come Il Badilante e Maternità, che simboleggiano un significato sia umano che storico profondo, di fortissimo legame con la Maremma e con le nostre tradizioni. Sono particolarmente lieto di vedere incrementato questo patrimonio di altissimo valore”.

Commenti