Misericordia: in arrivo un nuovo mezzo per i trasporti sociali. «Ma mancano 15mila euro, donate»

PORTO SANTO STEFANO – Si amplia il parco mezzi in dotazione alla Confraternita di Misericordia di Porto Santo Stefano ed a disposizione dei cittadini che hanno particolari bisogni.

E’ in arrivo a fine novembre il nuovo pulmino per i trasporti sociali comprensivo di pedana idroelettrica. Il mezzo è attualmente in costruzione presso Nepi Allestimenti di Lastra a Signa. Si tratta di un Ford Transit a nove posti, dotato di sanificatore ad ozono e di un defibrillatore semiautomatico, sul quale potranno essere trasportate due carrozzine al posto di due seggiolini amovibili. E questo grazie alla pedana idraulica, indispensabile per la salita sia delle sedie a rotelle che delle persone con difficoltà di deambulazione.

Il pullmino sarà a disposizione dell’intero Promontorio – Porto Santo Stefano e Porto Ercole – per l’accompagnamento dei ragazzi al centro ‘Mare’ di Orbetello.

“Teniamo a sottolineare che esso è finanziato, in parte, con un contributo importante della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze che la Confraternita ringrazia sentitamente – spiegano dalla Misericordia -. Ad oggi, però, mancano ancora circa 15 mila euro per coprire l’intera spesa. Contiamo sulla generosità dei nostri concittadini che è sempre stata grande e degna di ammirazione in circostanze di questo genere.
Sul mezzo sarà scritto: “servizi alle persone” e non “servizi sociali”, semplicemente perché ci piace di più.

Grazie a questo – concludono -, intensificheremo i nostri servizi proprio al servizio delle persone: per tale motivo, sarà necessario che cresca anche il numero dei volontari”.

Per info: misericordia.argentario@gmail.com

Commenti