Piombino è “Città che legge”: domani la firma del Patto per la lettura

Più informazioni su

PIOMBINO – Domani, mercoledì 28 ottobre, alle 15 in Sala consiliare, il Comune di Piombino celebrerà l’assegnazione della qualifica di “Città che legge”, il prestigioso riconoscimento conferito dal Centro per il libro e la lettura del Mibact. Nell’occasione, sarà presentato il Patto locale per la lettura.

“Siamo molto orgogliosi di aver conquistato il titolo di Città che legge – dichiara il sindaco Francesco Ferrari –, è un riconoscimento che conferma la bontà delle azioni messe in campo finora, in particolare dalla Biblioteca civica falesiana che si conferma essere un punto cruciale per la cultura cittadina. È un riconoscimento dovuto anche alle tantissime associazioni culturali che, al fianco del Comune, mettono in campo moltissime iniziative per promuovere la lettura come abitudine formativa”.

Una rete di soggetti che ha consentito a Piombino di diventare una “Città che legge”.

“Il nostro impegno – commenta vicesindaco Giuliano Parodi, assessore alla Cultura – mira ad ampliare l’offerta nei confronti dei cittadini: la cultura in generale e la lettura in particolare sono uno dei veicoli principali per la crescita e la formazione della comunità. Per farlo potenzieremo la rete di soggetti che gravitano intorno alla Biblioteca civica falesiana: scuole, librerie, associazioni culturali sottoscriveranno un patto per attuare in modo organico, trasversale e strutturato, azioni tese a sostenere la crescita socio-culturale della città attraverso la diffusione della lettura”.

La Biblioteca Civica Falesiana in collaborazione con le istituzioni scolastiche e le associazioni culturali del territorio ha registrato, solo nel 2019, nonostante la temporanea chiusura per il cambiamento di sede, oltre 20mils prestiti, 35mila presenze, mille studenti presenti per attività didattiche, 150 eventi realizzati per un totale di oltre cinquemila partecipanti, oltre seimila gli iscritti al prestito.

Moltissimi gli eventi tutti incentrati sulla lettura: due rassegne, Il Maggio dei Libri, quest’anno in versione online a causa dell’emergenza sanitaria, e Ottobre Libri, in corso di svolgimento; nuovi progetti di promozione della lettura rivolti agli adolescenti come MediaLibro, il concorso per giovani lettori creativi organizzato in collaborazione con la scuola media Guardi, il Prestalibro e la Valigia dei Libri, con prestito di libri e consigli di lettura della Biblioteca in collaborazione con le scuole cittadine. Sono decine, inoltre, le iniziative mensili della Biblioteca, anche in collaborazione con le associazioni cittadine e rivolte al pubblico di tutte le età: si va da appuntamenti fissi, come Ti leggo una storia con i volontari Nati per Leggere, ai gruppi di lettura con Assaggialibri, inoltre laboratori creativi, corsi, visioni di film e proposte di attività per bambini e famiglie.

A tal fine il Comune invita tutti i soggetti attivi nella diffusione della lettura a sottoscrivere il Patto Locale: le adesioni sono ancora aperte e chi intende sottoscriverlo può contattare il Servizio Promozione Culturale del Comune di Piombino.

Nel corso dell’evento, organizzato nel rigoroso rispetto delle disposizioni per il contrasto alla diffusione del Covid-19, sono previste letture a tema di Daniele Gargano.

Più informazioni su

Commenti