Parco del Diversivo, firmata la concessione. Il Comune: «Al via la riqualificazione»

GROSSETO – “È stato compiuto oggi un passo decisivo e risolutivo che dà il via libera alla riqualificazione del parco del diversivo: è stato infatti firmato l’atto di concessione stipulato con l’Agenzia Demanio Direzione Regionale Toscana e Umbria con cui il parco sarà affidato al Comune di Grosseto per 6 anni. Un atto cruciale, che permette al Comune di procedere alla realizzazione del progetto che darà nuova vita all’ex canale Diversivo” spiegano dal Comune di Grosseto.

“Si tratta di un grande successo per il Comune che oggi riesce a raggiungere un obiettivo che mai nessuna Amministrazione era riuscita a conquistare prima d’ora: siamo stati infatti in grado di proporre un progetto valido che ci ha permesso così di firmare la concessione. Possiamo finalmente valorizzare un luogo simbolo, abbandonato da troppo tempo, rendendolo così pienamente fruibile alla comunità in un’ottica di salvaguardia delle nostre risorse naturali – afferma il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna -. Voglio ricordare che sono due i progetti, previsti per il 2021, di riqualificazione del parco su due lotti successivi. Il primo lotto in programma prevede la realizzazione di due boschi urbani nell’ambito di un progetto il cui valore ammonta a 500mila euro. Restano poi da attuare i soli interventi relativi alle aree verdi con la messa in opera delle varie attrezzature e dei percorsi ciclopedonali”.

“Proprio per realizzare il progetto relativo ai due boschi urbani – proseguono dal Comune -, ieri la Giunta comunale ha approvato una parziale modifica al Documento preliminare alla progettazione relativo al primo lotto tra via Senese e via Paolo Carnicelli, inserendo un progetto ad hoc relativo alla carbon neutrality, con cui il Comune vuole intraprendere un percorso di valorizzazione del contesto urbano secondo i concetti di sviluppo sostenibile, creando aree funzionali al “carbon sink”, ovvero all’assorbimento dell’anidride carbonica. Saranno piantate infatti circa 1300 essenze arboree e 1200 specie di arbusti e piante aromatiche”.

“Ieri abbiamo apportato una modifica parziale al Documento preliminare di progettazione approvato il 13 luglio scorso che ci permette di accedere al bando regionale per i finanziamenti degli interventi di forestazione urbana – conferma . Con i nostri uffici è stato quindi prontamente redatto il progetto relativo alla carbon neutrality che riguarda l’intero tratto urbano dell’ex canale di bonifica e che ci mette in grado di rispettare tutti i criteri del bando regionale entro la scadenza. Davvero un ottimo risultato che dimostra l’impegno dell’Amministrazione che ha a cuore la salute dei cittadini e la salvaguardia del decoro urbano.”

“Vogliamo ringraziare gli uffici dei Lavori pubblici e del Patrimonio oltre a tutti gli altri uffici coinvolti – concludono il sindaco e l’assessore -. Questo risultato è stato possibile grazie al loro lavoro sinergico”.

Commenti