Il Centro di ascolto combatte l’usura: sostegno a famiglie e piccole imprese in gravi difficoltà finanziare

Più informazioni su

GROSSETO – Arginare il fenomeno del sovra indebitamento che spesso porta all’usura è un compito delicato e complesso.

E’ delicato e complesso perché l’usura è un male antico ma sempre attuale e insidioso che si alimenta delle sofferenze e del disagio economico e si insinua all’interno delle famiglie e delle aziende producendo danni economici spesso irreparabili e lacerando i rapporti interfamiliari.

La prevenzione è l’arma più efficace per contrastare il fenomeno, si deve però intervenire il prima possibile, individuando la forma più idonea e personalizzata per accedere a prestiti bancari sostenibili.

Il dilagare dell’usura preoccupa le istituzioni, specialmente in un periodo delicato e complesso sotto il profilo dell’economia generale come quello che stiamo attraversando.

L’attività della Fondazione, attraverso il Centro di ascolto di Grosseto, rientra in questo contesto. Da una parte mantenendo un dialogo costante con Prefettura, Comuni, Ccia, organizzazioni di categoria e banche; dall’altra fornendo una competente assistenza a quanti ne fanno richiesta, utilizzando il numero di telefono sotto indicato.

Dalla telefonata si passa al colloquio e questo vuol significare compenetrarsi nel disagio altrui, fornendo assistenza, informazioni e consulenze nel campo finanziario e rilasciando, utilizzando fondi statali o regionali, garanzie alle banche per agevolare la concessione di
finanziamenti destinati all’estinzione di passività pregresse o fronteggiare spese impreviste o necessarie.

La Fondazione garantisce anche la concessione di microcrediti di solidarietà, il tutto a titolo completamente gratuito, senza richiedere rimborso spese o commissioni.

L’intervento della Fondazione si sostanzia nel dare sostegno a persone, famiglie e piccole imprese affinché possano superare gravi situazioni di difficoltà finanziare (anche in presenza di protesti, decreti ingiuntivi, eccetera) con l’obiettivo di favorire il ritorno alla normalità economica che spesso significa anche il recupero di un equilibrio affettivo familiare.

Il centro di ascolto di Grosseto, della Fondazione Toscana per la prevenzione dell’usura onlus opera nella sede di strada Palestro 1 dal lunedì al venerdì, ed è contattabile al numero 371- 4243464 – e-mail centroascoltogr@libero.it.

In provincia di Grosseto operano anche i centri di ascolto di:

Porto Santo Stefano – 0564-813640
Follonica – 0566-59417
Massa Marittima – 0566-905740

Più informazioni su

Commenti