Coronavirus, negli uffici comunali solo su appuntamento: «Molti servizi online o con l’app Municipium»

GROSSETO – Prosegue l’impegno dell’Amministrazione comunale a tutela dei cittadini e del proprio personale nell’ambito dell’emergenza legata al Covid-19.

Il sindaco in questi giorni ha firmato una disposizione, in vigore dal primo novembre al 31 dicembre, che prevede che in tutti i servizi comunali i cittadini vengano ricevuti su appuntamento, se le richieste non possono essere gestite per telefono o in via telematica, in modo da limitare la presenza fisica negli uffici. In questo modo si eviteranno file e attese, con conseguente risparmio di tempo.

Dipendenti e utenti saranno in ogni caso sottoposti alla misurazione della temperatura all’ingresso nelle varie sedi e avranno a disposizione gli erogatori di gel per disinfettare le mani.

Ma non solo. Adeguandosi alle ultime normative in materia, infatti, continua a essere assicurata ai dipendenti la possibilità di usufruire del lavoro agile. Ne può beneficiare almeno il 50 per cento del personale addetto agli uffici che lo consentono, assicurando comunque l’erogazione dei servizi agli utenti. Nell’assegnazione di questa modalità di lavoro vengono privilegiati i soggetti fragili o nel cui nucleo familiare siano presenti soggetti fragili, in possesso cioè di una certificazione medica attestante una condizione di rischio, i disabili, coloro che hanno figli minori di 14 anni e coloro che risiedono fuori dal comune o che debbano utilizzare mezzi di trasporto affollati.

Sono inoltre previsti test sierologici su base volontaria per tutto il personale dell’Ente e tamponi in caso di necessità.

“Questa è la dimostrazione che stiamo continuando ad attuare politiche di tutela dei cittadini e del personale – dichiarano il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna e l’assessore al Personale, Giacomo Cerboni – in linea con le rappresentanze dei lavoratori. Un impegno a limitare spostamenti e assembramenti, in una fase di emergenza sanitaria, che si concretizza anche nella possibilità da parte degli utenti di richiedere servizi on line o tramite la nuova app Municipium, come i certificati anagrafici o i cambi di residenza. Il tutto risparmiando anche tempo. Il lavoro agile viene monitorato e promuove i principi di flessibilità, autonomia e responsabilità”.

Commenti