Coronavirus, crescono i contagi in città: agli uffici comunali si accede solo su appuntamento

FOLLONICA – Il sindaco di Follonica, con propria ordinanza, ha ripristinato alcune modalità di accesso agli uffici pubblici comunali, in modo da contemperare le necessità di erogazione dei servizi, con la tutela della salute pubblica di dipendenti e cittadini.

Da lunedì 26 ottobre gli uffici garantiscono all’utenza il servizio, tramite contatti telefonici e comunicazioni via posta elettronica nonché, ma solo per la trattazione di pratiche urgenti ed indifferibili, utilizzando il sistema dell’appuntamento.
I cittadini, quindi, possono accedere ai servizi pubblici e agli uffici comunali solo mediante appuntamento, come modalità ordinaria.

L’orario di accesso al palazzo comunale, solo su previo appuntamento, si amplierà rispetto a quello utilizzato da luglio ad oggi, e cioè sarà ripristinata anche la possibilità pomeridiana del martedì e giovedì, con il seguente orario:
ore 10.00 – 12.45 lunedì, mercoledì e venerdì,
ore 10.00 – 12.45 e 15.30-17.00 martedì e giovedì

I cittadini sono inviati a utilizzare il contatto telefonico e la posta elettronica, negli orari sopra indicati per il ricevimento mediante appuntamento.

E’ confermata l’apertura al pubblico del cimitero comunale, nei seguenti orari:
ore 9.00 -12.00 e 14.30-17.30 martedì, mercoledì, venerdì, sabato, domenica ore 9.00-12.00
giovedì ore 9.00-12.00
Chiuso il lunedì (mattina e pomeriggio) e il giovedi pomeriggio
Eccezione: 1 e 2 novembre aperto in orario continuato dalle ore 8.00 alle ore 17.00

Confermata anche l’apertura al pubblico della Biblioteca della Ghisa dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 13.00 e dalle ore 14.30 alle ore 17.15.
Confermata l’apertura al pubblico, con accesso libero, per gli Uffici Polizia Municipale e Protezione civile, dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00

“Tutto il personale comunale – dice il sindaco Andrea Benini – svolge la propria attività lavorativa in presenza o a distanza garantendo ai cittadini il regolare servizio, ma è necessario utilizzare contatti telefonici e comunicazioni via posta elettronica, ed anche le videochiamate e, per le riunioni a più soggetti, i sistemi di videoconferenza.
Le disposizioni in materia di contenimento del contagio da Covid 19, rendono necessaria l’attuazione di modalità per la ricezione degli utenti in sicurezza, sia per i cittadini che per i dipendenti, ma i servizi saranno resi allo stesso modo, per evitare assembramenti, file , attese e conseguenti rischi per la salute.
Vi chiediamo collaborazione, per il bene di tutti. I dipendenti sono a disposizione per risolvere eventuali criticità ma vi sollecito a non venire nel palazzo comunale senza appuntamento, perché le modalità da utilizzare sono vincolanti”.

L’accesso al palazzo comunale, e il ricevimento dei cittadini su appuntamento, deve avvenire in sicurezza, nel rispetto delle prescrizioni vigenti: i dipendenti applicheranno, come sempre, il Protocollo di sicurezza anticontagio negli ambienti di lavoro, a tutela dei dipendenti stessi e del pubblico; il cittadino sarà ricevuto preferibilmente nelle postazioni dotate di protezione parafiato, e dovrà indossare la mascherina e mantenerla durante tutta la permanenza, dopo aver misurato la temperatura corporea all’entrata.

Ciascun cittadino è tenuto a fornire le proprie generalità e il numero telefonico, che saranno conservati agli atti d’ufficio per 14 giorni e poi distrutti.

E’ raccomandata a tutti l’osservanza delle disposizioni necessarie a garantire la sicurezza sia dei dipendenti che dei cittadini.

Commenti